/ Attualità

Attualità | 12 febbraio 2024, 19:30

Alla scoperta del pane di Niella e del Liseiret nel quarto incontro del ciclo “Pronti ad agire. Insieme possiamo”

L'incontro organizzato dal Rotary club di Alba per martedì 20 febbraio al Salone Banca d'Italia

Alla scoperta del pane di Niella e del Liseiret nel quarto incontro del ciclo “Pronti ad agire. Insieme possiamo”

Martedì 20 febbraio alle 18, presso il Salone Banca d’Alba, via Cavour 4, il Rotary club di Alba, in collaborazione con Banca d’Alba e l’Arte bianca di Neive, ha organizzato un incontro dedicato a “I Tesori nascosti della tradizione langarola. Alla scoperta del pane di Niella e del Liseiret”.

Emanuele Rovella, presidente della Proloco di Niella Tanaro, ci parlerà del pane di Niella, “Niela fa la mica bela”, ottenuto dalla macinazione di un grano antico con tecniche tradizionali, mentre l’architetto Donatella Murtas, direttrice dell’Ecomuseo dei terrazzamenti e della vite di Cortemilia, insieme all’agronomo Matteo Monchiero e la signora Elena Bonelli (Cantine Germano di Serralunga d’Alba) presenteranno la storia della riscoperta e della vinificazione di un vitigno autoctono, il Liseiret.

Il pane e la farina GraNiella sono il prodotto tipico di Niella Tanaro che deriva dal progetto "La niela fa la mica bela" della Pro Niella Tanaro APS, che produce la farina, ottenuta dal tradizionale processo di semina, mietitura e molitura di un miscuglio di 15 grani tradizionali cresciuti insieme alla nigella del frumento. Non si tratta di una farina biologica, ma di una farina tipo 1-2 derivata dalla macinazione di 15 varietà di grani antichi cresciuti naturalmente, senza concimi e/ o additivi chimici, in un campo da anni incolto. La molitura a pietra è stata realizzata in un antico molino che possiede ancora le caratteristiche attrezzature del passato.

Il Liseiret, genitore dimenticato dei grandi vitigni europei, varietà storica dell’Alta Langa, è uno dei più antichi vitigni conosciuti ed ha in corso l’iter per essere riconosciuto doc. È un vino bianco con ottima acidità tartarica e profumi mediamente intensi con note fruttate. Un vitigno da terrazzamento prodigiosamente fertile, generoso di uve che proprio per la spiccata acidità si rivela l'ideale per produrre ottime bollicine. Era molto diffuso nel medioevo nel sud Piemonte, Valli Bormida e Belbo in particolare, e nella Francia meridionale con il nome di Gouais blanc. Al termine della presentazione si terrà un aperitivo, in cui si potranno assaggiare pizze e focacce prodotte con la farina di Niella, preparate e servite dagli studenti dell’Arte bianca di Neive, coordinati dal prof. Matteo Dellavalle e degustare il Liseiret.

La conferenza si svolgerà martedì 20 febbraio alle ore 18, in presenza presso la Sala convegni della Banca d’Alba, in Alba, Via Cavour n.4, e in streaming sul canale YouTube del Rotary club di Alba (https://www.youtube.com/channel/UCFta2taTSSyp_ivpeOHPgCQ (selezionando live).

A richiesta verrà fornito attestato di partecipazione per aggiornamento e credito formativo.

Per informazioni e adesioni: alba@rotary2032.it “Pronti ad agire. Insieme possiamo” L’intervento sulle tradizioni langarole è il quarto incontro del ciclo di conferenze “Pronti ad agire. Insieme possiamo” da anni organizzate dal Rotary Club di Alba, in collaborazione con Banca d’Alba, nell’ambito delle attività di approfondimento di tematiche professionali, di divulgazione culturale, di sensibilizzazione umanitaria, secondo lo spirito di servizio che contraddistingue il Rotary Club.

L’iniziativa vuole offrire un punto di vista diverso su differenti aspetti della modernità, inteso quale appello alla creatività, all’innovazione e al cambiamento. In particolare il progetto delle conferenze rotariane intende sostenere la scuola nella formazione culturale e sociale di cittadine e cittadini attivi e partecipi, consapevoli dei loro diritti e dei loro doveri, diffondendo i valori della Costituzione e quelli dell'integrazione europea e fornendo approfondimenti e aggiornamenti su tematiche scientifiche ed ecologiche.

Il prossimo incontro si terrà il 12 marzo alle ore 18 e vedrà la partecipazione del cav. Mattia Villardita, il giovane volontario che si traveste da Spiderman per portare il sorriso ai bambini ricoverati negli ospedali pediatrici di tutta Italia. Presenterà il libro ‘Io e Spider-Man. Storia vera di un supereroe normale‘, che racconta la sua esperienza.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium