/ Attualità

Attualità | 08 febbraio 2024, 14:29

A Dogliani si parla di disagio giovanile grazie a un libro e a un gioco di ruolo

Sabato 17 febbraio alle 17.30 presso la biblioteca la presentazione di "Help", scritto dalla docente Alessandra Belfiore e di "In cerca di Gioia" gioco ideato per le scuole dalla psicologa e docente Alessandra Costa con il giornalista Marco Turco

A Dogliani si parla di disagio giovanile grazie a un libro e a un gioco di ruolo

Cosa sta accadendo, nel mondo degli adolescenti? 

Matteo Lancini, psicologo e presidente della Fondazione Minotauro di Milano, osservatorio privilegiato del disagio giovanile, lancia il suo allarme scrivendo che “il corpo dei giovani è il megafono di un dolore che non trova espressione”.

I numeri che oggi emergono dalle scuole, dagli studi degli psicologi, dall'esperienza degli educatori e da chi si rivolge ai servizi di neuropsichiatria, mostrano una situazione di allarme crescente che sta travolgendo la “generazione Z”. 

Sabato 17 febbraio alle 17.30 presso la Biblioteca “L. Einaudi” di Dogliani, si proverà ad affrontare l’argomento con la professoressa Alessandra Belfiore, autrice del libro “Help!” (Villaggio Maori Edizioni, 2022) e la psicologa e docente dott.ssa Alessandra Costa e il giornalista Marco Turco, autori del gioco di ruolo “In cerca di Gioia”.

I relatori, moderati dalla giornalista Arianna Pronestì, dialogheranno fra loro, esplorando le dinamiche del disagio adolescenziale, condividendo i loro personali approcci.

Il saggio “Help!” è un’indagine nel mondo del disagio giovanile: autolesionismo, suicidi, disturbi del sonno, ansia, depressione, disturbi alimentari. I sintomi c’erano già prima del Covid, ma la vita solitaria che il periodo di pandemia ha imposto a questa generazione ha fatto esplodere il numero dei casi. Alessandra Belfiore ha intervistato psicologi, neuropsichiatri e filosofi.  Il libro è un viaggio panoramico e una richiesta di aiuto rivolta agli specialisti che sperimentano soluzioni più efficaci, come quelle nuovissime adottate in alcune strutture sanitarie e scolastiche.

Il progetto “In cerca di Gioia” nasce, a cavallo della pandemia, da una domanda: si può affrontare il tema del disagio nelle scuole, utilizzando una metodologia efficace che consenta di condurre i ragazzi al cuore della tematica? Partendo da interviste, analisi e confronti, la dott.ssa Alessandra Costa, psicologa e psicoterapeuta che da anni segue gli adolescenti, ha coinvolto Marco Turco, giornalista ed esperto di giochi di ruolo, nella realizzazione di un’esperienza costruita per le Scuole superiori che ad oggi ha visto la partecipazione di molte classi sia in Piemonte che in Liguria. “In cerca di Gioia” affronta tutte le tematiche “calde” del vivere degli adolescenti e il gioco di ruolo consente di affrontare i temi attraverso un’esperienza immersiva e interattiva dalle grandi potenzialità.

 

c.s.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium