/ Cronaca

Cronaca | 07 febbraio 2024, 15:08

Caso Ferragni, fascicolo della procura di Cuneo arrivato a pm di Milano

L'indagine potrebbe espandersi alla collaborazione coi biscotti Oreo, nel periodo del Covid, e alla donazione che l'influencer fece a Soleterre nel 2017

Chiara Ferragni (foto Adnkronos)

Chiara Ferragni (foto Adnkronos)

Il fascicolo della Procura di Cuneo sull'influencer Chiara Ferragni è arrivato sul tavolo dell'aggiunto di Milano Eugenio Fusco, che si è visto riconoscere dal procuratore generale della Cassazione Mariella De Masellis la competenza territoriale per il caso del pandoro 'Pink Christmas' della Balocco, azienda dolciaria di Fossano, nel Cuneese.

L'imprenditrice digitale è indagata per truffa aggravata anche per le uova pasquali con il suo marchio per Dolci Preziosi e la bambola in collaborazione con Trudi lanciata sul mercato nel 2019.

Oltre a pandoro, uova pasquali e bambola, tutte iniziative benefiche con lo stesso modus operandi, l'indagine potrebbe espandersi alla collaborazione con i biscotti Oreo, nel periodo del Covid, e alla donazione che Chiara Ferragni fece a Soleterre nel 2017. Contratti e omaggi ora al vaglio della procura e degli uomini della Guardia di Finanza, solo dopo lo studio dei documenti si passerà a sentire i protagonisti dell'inchiesta, non prima di inizio marzo, a partire dalla stessa influencer Ferragni e dal suo braccio destro Fabio Maria Damato.  [Adnkronos]

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium