/ Politica

Politica | 06 febbraio 2024, 07:11

Nuovo mandato a Roddino, Dogliani, Serralunga d'Alba: quando i sindaci ci riflettono su

Investire tempo e risorse per altri cinque anni è una scelta impegnativa e, a volte, si ha bisogno di tempo anche per capire se sono rimaste le energie

Il sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo con il consiglio comunale dei ragazzi

Il sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo con il consiglio comunale dei ragazzi

Dogliani, Roddino, Serralunga sono tre degli oltre quaranta comuni della Langa chiamati alle urne il prossimo giugno. Hanno un qualcosa che li lega, i tre sindaci attuali sono in scadenza e non sanno ancora se saranno della "partita", il prossimo giugno.

Ugo Arnulfo ha scelto le parole dell'attesa, di fronte alla candidatura di Claudio Raviola. "Non è ancora il momento di decidere, è troppo presto. Io e la mia amministrazione abbiano tanta carne al fuoco, numerosi progetti su cui lavorare e da portare a termine. A tempo debito deciderò, non è il caso di parlarne adesso".

Marco Andriano è combattuto tra chi ha fatto un'esperienza straordinaria e chi si è trovato a lottare, a darsi da fare senza gli strumenti giusti in un dispendio logorante. "Fare il sindaco è un'esperienza incredibile, emozionante, ma è anche molto difficile. Avere delle idee e dover lottare ogni giorno per trovare le risorse e gli uomini necessari. Il nostro bilancio non ci permette di assumere dei dipendenti e, quindi, bisogna arrangiarsi con il personale degli altri Comuni, che si trovano a dover lavorare moltissimo e a fare molto di più di quello che dovrebbero".

Fare il sindaco in un paesino ha, poi, delle sfumature, che ai grandi palazzi, a volte sfuggono. "Il mio assessore ai Lavori pubblici ha fatto per 5 anni anche il cantoniere, noi, facciamo anche da preti e assistenti sociali, la mia vice sindaca fa l'infermiera e l'assistente sociale quasi full time- scherza a denti stretti Andriano-. Se trovassi un gruppo energico, carico e voglioso di mettersi in gioco per il paese, sarei felice di passare il testimone. Penso che ogni persona dovrebbe provare questa esperienza nella vita e capirebbe molte cose, ne uscirebbe trasformato con la convinzione che è un lavoro molto più difficile di quello che sembra".

In attesa, a Serralunga, anche Sergio Moscone, che ha deciso di confrontarsi con la propria famiglia: "Sto riflettendo insieme a loro, fare il sindaco non è solo un lavoro, ci vogliono energie, competenze, disponibilità e anche capacità di andare controcorrente e di prendere decisioni difficili. Dopo 5 anni, è normale anche trovarsi a ripensare alle priorità della propria vita e della propria quotidianità".

Daniele Vaira

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium