/ Economia

Economia | 02 dicembre 2023, 11:15

“Sono nato per nascere”: l’evento di Natale della Compagnia delle Opere del Piemonte

Una serata all’insegna della riscoperta de “Il senso della nascita”, il libro frutto del dialogo tra Giovanni Testori e Luigi Giussani. A introdurre il pubblico tra le pagine dell’opera è Luca Doninelli, scrittore e giornalista. L’incontro è organizzato da Cdo Piemonte con il contributo della Camera di Commercio di Torino. Appuntamento mercoledì 6 dicembre, dalle 18.30, in via Lugaro 15

“Sono nato per nascere”:  l’evento di Natale della Compagnia delle Opere del Piemonte

«Noi non siamo fatti per morire. La vita ogni giorno ci offre l’opportunità di trovare nuovi significati al nostro agire, anche alla routine più banale. Insomma, noi nasciamo ogni giorno: questo è l’insegnamento più autentico che ci proviene da uomini e intellettuali come Giovanni Testori e Luigi Giussani» questo è il giudizio di Luca Doninelli che fu uno dei ragazzi di don Giussani sul finire degli anni Settanta e fu legato a Testori da una lunga e profonda amicizia.

E sarà proprio Doninelli, scrittore, giornalista, professore, critico e direttore artistico del Teatro Oscar, l’ospite dell’evento di Natale organizzato dalla Compagnia delle Opere del Piemonte con il contributo della Camera di Commercio di Torino. L’appuntamento è per mercoledì 6 dicembre, alle 18.30, in via Lugaro 15

La serata, intitolata “Sono nato per nascere”, sarà l’occasione per riscoprire Il senso della nascita, il libro nato dal dialogo tra Giovanni Testori e Luigi Giussani. Saranno commentate da Doninelli alcune tra le pagine più significative di quest’opera, la cui lettura sarà affidata alla voce dell’attrice Giulia Villa. «Un libro scritto nel 1980: un periodo storico convulso segnato dalla lotta al terrorismo, un contesto che spingeva noi ragazzi di Comunione e Liberazione a vivere e comprendere la realtà sulla base di un’esperienza di fede, cercando di trovare un punto di raccordo tra la nostra vita personale e quello che ci circondava» ricorda Luca Doninelli.

Ed ancora Doninelli: «Sono trascorsi quarant’anni, il mondo è cambiato, ma la riflessione comune di Testori e Giussani è più che mai attuale.»

«Non potevamo trovare uno spunto di riflessione migliore per il nostro incontro in occasione del Natale, la festa che celebra la Nascita per antonomasia, anche per il compito generativo ed educativo che condividiamo con gli amici imprenditori, professionisti e responsabili di organizzazioni del terzo settore che camminano con noi» osservano all’unisono Felice Vai e Monica Cosseta, rispettivamente presidente e direttore della Compagnia delle Opere del Piemonte.

«Nascere ogni giorno vuol dire mettersi in gioco, misurarsi con nuove sfide, generare: è la missione per eccellenza degli imprenditori, i referenti di eccezione della Compagnia delle Opere del Piemonte.» sottolinea il presidente Vai. Gli fa eco il direttore Cosseta: «La centralità dell’imprenditore come persona è uno dei valori cardine che caratterizza l’attività di Cdo Piemonte, la rilettura di questo libro insieme ai nostri associati offrirà sicuramente uno stimolo in più per riflettere sul nostro impegno. Siamo nati per generare ed è quello che fanno le imprenditrici e gli imprenditori non solo come uomini ma anche con le loro aziende che generano valore, persone, un bene per tutti.» E per concludere Cosseta: «L’appuntamento sarà inoltre l’occasione per ringraziare tutti di questo anno passato insieme, presentare progetti futuri e scambiarci gli auguri.»

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium