/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2023, 19:10

Dai Carabinieri consigli anti-truffa e un vademecum in sette punti per prevenire raggiri e furti in abitazione

A Priocca partecipato incontro alla presenza del capitano Giuseppe Santoro, da alcuni mesi nuovo comandante della Compagnia di Alba, e dal maresciallo Marco Caputo, responsabile della Stazione dell'Arma di Govone

Dai Carabinieri consigli anti-truffa  e un vademecum in sette punti per  prevenire raggiri e furti in abitazione

Il Comune di Priocca ha organizzato ieri sera, mercoledì 29 novembre, un incontro pubblico con i rappresentanti delle forze dell’ordine al quale hanno partecipato molti cittadini.

Introdotti e presentati dal sindaco Marco Perosino, hanno sviluppato i temi dell’attenzione alle truffe e alla prevenzione delle effrazioni in abitazione il comandante della Compagnia di Carabinieri di Alba, capitano Giuseppe Santoro, e il maresciallo maggiore Marco Caputo, comandante del presidio dei Carabinieri di Govone.

Il capitano Santoro da circa tre mesi ha sostituito il capitano Giovanni Ronchi nel comando della Compagnia langarola e sta via via conoscendo il territorio albese, la Langa e il Roero dopo aver prestato servizio nell’hinterland milanese.

Purtroppo – ha spiegato l'ufficiale – anche in questa zona agiscono bande di delinquenti organizzate in piccoli nuclei che si concentrano sui reati contro il patrimonio e sulle truffe, queste a danno perlopiù delle persone anziane. Un aiuto che si può dare al corso delle nostre indagini è l’installazione all’ingresso dell’abitazione di una semplice telecamera, prodotti ormai sul mercato a prezzi abbordabili e di facile installazione: ciò faciliterebbe il riconoscimento facciale e le conseguenti indagini. Molto utili sono le segnalazioni di auto sospette ferme o in ricognizione, delle quali si dovrebbe memorizzare la targa. Con l’aiuto delle telecamere comunali e i conseguenti incroci di informazioni si possono così ricostruire i movimenti dei malviventi e identificarli. Un dato di fatto è che le bande dedite alle truffe sono davvero ben organizzate e molto subdole”.

Concetti e consigli simili sono stati espressi dal maresciallo Caputo: “La collaborazione con i cittadini è fondamentale per prevenire situazioni spiacevoli. Ricordiamo che le Forze dell’Ordine indossano sempre uniformi riconoscibili e hanno auto di servizio con le relative scritte, che è bene non aprire a sconosciuti, anche quando dicono di lavorare per servizi di pubblica utilità e di segnalare sempre qualunque situazione anomala si noti nel proprio vicinato. Le registrazioni delle telecamere private sono davvero un ausilio prezioso per le indagini. Dopo i casi di furti in abitazioni o negozi noi eseguiamo sempre un sopralluogo accurato: non sempre ci consente di arrivare in tempi brevi a consegnare gli autori alla giustizia, ma procura sollievo alle vittime e quel po’ di conforto che serve in simili casi”.

Il pubblico presente ha rivolto molte domande, alle quali i militi non si sono sottratti, dando risposte chiare ed esaurienti.  

Questi incontri sono utili in quanto creano un rapporto di fiducia e di sinergia fra i cittadini e chi si occupa della loro sicurezza. Al termine della serata i Carabinieri hanno lasciato un breve vademecum, suddiviso in 7 punti con alcune suggerimenti e raccomandazioni dal titolo “Consigli antitruffa”.

Silvano Bertaina

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium