/ Storie dell'Arte

Storie dell'Arte | 19 novembre 2023, 08:30

Alba: armonica natura, culla di sapere - Seconda Puntata [Seconda Parte]

Da Macrino d'Alba a Mattia Preti, passando per Barnaba da Modena. Da Beppe Fenoglio a Pinot Gallizio per finire con Valerio Berruti. Un viaggio nei secoli accompagnati dalla voce di Franco Giletta

Alba: armonica natura, culla di sapere - Seconda Puntata [Seconda Parte]

Riprendiamo il viaggio nella città di Alba dalla sala consigliare. Qui Franco Giletta analizza le opere presenti al suo interno. La prima, del 1501, è di Macrino d’Alba autore che lascia le colline delle Langhe per arrivare a Roma dove conosce tutti i grandi interpreti del Rinascimento, da Perugino al Pinturicchio, di cui fu allievo. 

Si passa poi alla splendida tela di Mattia Preti, di chiaro stampo caravaggesco. L'attribuzione è del grande critico albese Roberto Longhi, di cui abbiamo già avuto modo di parlare nella scorsa puntata.

E dal municipio Storie dell’Arte vi porta nella Chiesa di San Giovanni dove sono presenti altre due importantissime opere: la prima è la Madonna in adorazione del Bambino, sempre di Macrino d’Alba, mentre la seconda è la Madonna delle Grazie, anche detta Madonna del Latta, opera di Barnaba da Modena.  

Ma Alba, oltre alla sua armonica natura, è culla del Sapere. 

Oltre che a quella del grande Longhi, ad Alba è presente la casa natale di Beppe Fenoglio, lo scrittore del Novecento che scrisse i Ventritrè giorni della Città di Alba. L’opera che racconta la Resistenza albese è raffigurata visivamente dalla statua di Umberto Mastroianni.

Nello stesso edificio viene anche ricordata la figura del pittore-farmacista Pinot Gallizio, maestro del situazionismo. E infine, dalle parole dell’assessore Emanuele Bolla, passiamo ai giorni nostri, con la statua di Valerio Berruti, di recente inaugurazione, sulla piazza che ricorda il grande industriale Michele Ferrero. 


A chiudere il Mudet, il nuovo spazio che celebra il Tartufo Bianco d’Alba.


****

Storie dell'Arte è un prodotto editoriale di More News. Un viaggio immaginario tra le meraviglie della provincia di Cuneo raccontato dalla voce di Franco Giletta, pittore e profondo conoscitore di opere dell'uomo presenti su questo territorio, tutto da scoprire. Meraviglie artistiche da ascoltare, ma anche da osservare, in un'ideale passeggiata tra i tesori di una delle province più grandi d'Italia, non per niente conosciuta come "La Granda". Tra pianure, colline e montagne, terra di confine con la Francia, crocevia di dominazioni e influenze culturali. Tutto questo è Storie dell'Arte, la Granda è Bellezza. Ogni domenica alle 8,30.


Storie dell'Arte, la Granda è Bellezza

Prodotto da: More News

Testi e voce: Franco Giletta
Riprese e montaggio audio e video:
 Daniele Caponnetto

Scopri di più su
www.targatocn.it

www.lavocedialba.it

 

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium