/ Agricoltura

Agricoltura | 17 novembre 2023, 12:34

Cibo artificiale, Coldiretti Cuneo: "Coltivate ignoranza" è una provocazione inaccettabile

Offesa ai nostri imprenditori agricoli che assicurano cibo al Paese tutti i giorni

Cibo artificiale, Coldiretti Cuneo: "Coltivate ignoranza" è una provocazione inaccettabile

Esporre dei cartelli con la scritta “coltivate ignoranza” è un’inaccettabile provocazione che offende 2 milioni di agricoltori italiani che tutti i giorni assicurano cibo al Paese con il loro lavoro. È quanto afferma Coldiretti Cuneo rispetto alle offese rivolte dai due parlamentari di +Europa, Benedetto Della Vedova e Riccardo Magi, agli imprenditori agricoli della Coldiretti che manifestavano a Roma in occasione del voto finale della Camera sul disegno di legge che introduce il divieto di produrre e commercializzare cibi a base cellulare per uso alimentare o per i mangimi animali.

“Una manifestazione regolarmente autorizzata che si è svolta in maniera assolutamente pacifica con l’obiettivo di festeggiare l’approvazione di una legge che va nell’interesse non solo della nostra agricoltura ma di tutti i cittadini di questo Paese. Chi chiede rispetto per le istituzioni deve essere il primo a rispettare i cittadini che manifestano liberamente” dichiara il Presidente di Coldiretti Cuneo, Enrico Nada.

“Affidiamo la rappresentanza dei nostri diritti e dei nostri interessi alle persone che eleggiamo in Parlamento e ci aspettiamo che esse ricoprano con onore l’incarico affidato e che non strumentalizzino mai le immunità di cui godono. L’atteggiamento di Della Vedova e Magi tradisce le prerogative parlamentari trascendendo nell’insulto gratuito e provocatorio nei confronti di coloro che non godono di tali prerogative” sottolinea il Direttore di Coldiretti Cuneo, Fabiano Porcu.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium