/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Il Punto di Beppe Gandolfo | 13 novembre 2023, 07:00

Fiere e sagre: serve una cabina di regia

"Una sorta di calendario condiviso per far sì che l’autunno-inverno in Piemonte non si trasformi sempre in una grande e ingestibile abbuffata, per poi passare alla carestia di altre stagioni".

Fiere e sagre: serve una cabina di regia

Citiamo solo a caso. In questo mese  di novembre in Piemonte ci sono la Fiera del Tartufo a Alba, a Murisengo, a Rivalba. Quella della mela a Cavour e Caprie. Il Porro è in festa a Cervere, la Rapa a Druento, il Cavolo-Verza a Montalto Dora, la Zucca a Santena, RossoBarbera a Costigliole d’Asti, la Polenta a Biella. Non dimentichiamo Peccati di Gola a Mondovì. A Torino ci sono Cioccolatò, una Mole di Panettoni e Dolcissima. Tra poco partiranno i Bagna Cauda Days.

E chissà quante sagre o fiere, o manifestazioni enogastronomiche abbiamo dimenticato. Teniamo in considerazione che si arriva da un ottobre di Feste del Fungo, Sagre dell’ Uva, eccetera…Poi, a dicembre partiranno i Mercatini di Natale e i tanti inviti per brindisi, auguri, cene…

Ho provato a cercare nel calendario gli appuntamenti per gennaio e febbraio. Poco o nulla. 

Ma perché?

Certo, bisogna tenere conto della stagionalità. Sono consapevole che il Peperone lo si raccoglie in estate, mentre il Cavolo-Verza in autunno-inverno… Ma la polenta la si mangia sempre, la Bagna Cauda anche, i dolci non hanno stagione, così come la Barbera.

Continuando con questi periodi di sovraffollamento, e periodi di desertificazione degli eventi, si finisce per contendersi e strapparsi turisti, visitatori, estimatori, in certi periodi dell’anno, da una località all'altra, per poi morire di inedia in altri mesi.

Per non parlare poi, del mondo della comunicazione: nei periodi "pieni" al massimo si pubblica un trafiletto di segnalazione o si finisce nel calderone degli appuntamenti del week end, mentre invece, ognuno di questi prodotti e ogni evento, meriterebbero un approfondimento a sé, oltre a servizi particolareggiati, per raccontare le bontà del nostro territorio.

Suggerimento per i prossimi anni: una cabina di regia. 

Una sorta di calendario condiviso  per far sì che l’autunno-inverno in Piemonte non si trasformi sempre in una grande e ingestibile abbuffata, per poi passare alla carestia di altre stagioni.

Beppe Gandolfo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium