/ Politica

Politica | 19 settembre 2023, 17:02

Gianni Alemanno a Cuneo con il suo Comitato Fermare la Guerra. Lauria: "Valutiamo la costituzione di un soggetto politico"

L'incontro tra i due amici di lunga data sabato 16 settembre. Il consigliere cuneese: "Serve capire se ci siano, rispettivamente, la necessità, la possibilità e la capacità di farlo. Crediamo di sì"

Gianni Alemanno a Cuneo con il suo Comitato Fermare la Guerra. Lauria: "Valutiamo la costituzione di un soggetto politico"

"L'idea che ci siamo fatti è che ci siano sia lo spazio che gli uomini e le donne maturi e disponibili per un impegno politico serio. Tante persone, come il sottoscritto, contattate nel corso degli ultimi due anni di lavoro: stiamo costruendo circoli, ma serve capire se i numeri corrispondono l'idea di un soggetto politico vero e proprio, possibilmente in crescita".

È persuaso – ma cauto – il consigliere comunale di Cuneo Beppe Lauria sulla metamorfosi (prossima?) del Comitato Fermare la Guerra di Gianni Alemanno da movimento culturale a soggetto politico vero e proprio.



I due appuntamenti che hanno coinvolto, alla fine della scorsa settimana, l'ex leader della destra sociale di AN ed ex sindaco di Roma sembrano confermarlo. Alemanno ha infatti presenziato a Trento in un incontro sui rapporti tra Italia e Cina, e poi pomeriggio di sabato 16 settembre ha raggiunto il capoluogo cuneese. Ad aspettarlo, l'amico Lauria, con cui hanno realizzato un incontro pubblico al ristorante "I Goliardi".

Il Comitato Fermare la Guerra si è costituito nel febbraio 2022, poco dopo l'inizio delle ostilità tra Russia e Ucraina. Tante le attività e gli incontri realizzati dai suoi sostenitori, che sembrano ora convergere tutte nell'opzione di costituirsi vero e proprio partito politico: "Serve capire se ci siano, rispettivamente, la necessità, la possibilità e la capacità di farlo – spiega Lauria - . Crediamo di sì e abbiamo iniziato una fase 'con l'acceleratore schiacciato' grazie all'impegno di Gianni nel promuovere l'idea".

"Continuano a classificarci come 'più a destra della destra',  ma non lo siamo: siamo un'altra cosa, e ognuno di noi porta con sé la propria storia. Ci sono io, sì, ma ci sono anche altrea realtà, esperienze e storie – prosegue ancora Lauria - . L'intenzione è quella di costituirci movimento del Forum per l'indipendenza italiana, passaggio che dovrebbe avvenire a novembre e che renderebbe il tutto più 'ufficiale', politicamente parlando. Entro dicembre decideremo se presentarci, o meno, alle europee".

Simone Giraudi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium