/ Attualità

Attualità | 13 settembre 2023, 17:08

A Guarene scoppierà l’Urlo del collettivo di artisti Kinkaleri

L'inaugurazione sabato 23 settembre insieme a una mostra a Palazzo Re Rebaudengo con un laboratorio per famiglie

A Guarene  scoppierà l’Urlo del collettivo di artisti Kinkaleri

Guarene borgo dell’arte, della partecipazione e delle tradizioni che si rinnovano: all’inizio di settembre il collettivo di artisti Kinkaleri ha chiesto la collaborazione agli abitanti, di diverse età e genere, documentando il loro urlo verso un microfono. L'invito alla cittadinanza fa infatti parte del progetto URLO: una serie di performance, installazioni e manufatti che usano l’atto di urlare come minimo comune denominatore (per maggiori informazioni: https://www.kinkaleri.it/progett/progetto-urlo/. L’azione è stata ripresa in numerosi scatti fotografici che diventeranno alcuni grandi manifesti affissi nello spazio pubblico in occasione della mostra della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo "che sarà, sarà" che inaugura sabato 23 settembre e uno di questi scatti diventerà una nuova opera esposta al Parco d’Arte di San Licerio.

L’opera è stata realizzata grazie alla partecipazione della cittadinanza di Guarene, in collaborazione con la biblioteca civica e il dipartimento educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo nell’ambito del progetto Snodi.

Da sabato 23 settembre (con inaugurazione alle ore 17) fino al 19 novembre, a Palazzo Re Rebaudengo a Guarene, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta “che sarà sarà” percorso espositivo articolato attraverso le opere di venti artisti attivi in Italia, dalla scultura all’installazione, alla pittura e al video. La mostra, a cura di Stefano Collicelli Cagol con Michele Bertolino, si inserisce nella progettualità del Comitato Fondazioni Arte Contemporanea e apre in occasione della tappa torinese di Bel Paese. Promoting italian art around the world, progetto di valorizzazione e internazionalizzazione della scena artistica italiana frutto della collaborazione tra il Comitato e la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. La mostra, così come il progetto Urlo, è organizzata nell’ambito di Snodi.
 
In mostra le opere di: Stefano Arienti, Bartira, Betty Bee, Dafne Boggeri, Monica Bonvicini, Benni Bosetto, Giulia Cenci, Isabella Costabile, Roberto Cuoghi, Enrico David, Gino De Dominicis, Tomaso De Luca, Caterina De Nicola, Chiara Fumai, Marco Giordano, Kinkaleri, Eva Marisaldi, Giulia Piscitelli, RM, Marinella Senatore con un omaggio a Gianfranco Baruchello, Marisa e Mario Merz, Michelangelo Pistoletto.
“Che sarà sarà” inaugura a Palazzo Re Rebaudengo in Piazza Roma 1 a Guarene sabato 23 settembre alle ore 17. Alle ore 18.30 si parte verso il Parco d’arte Sandretto Re Rebaudengo per lo svelamento dell’opera “Urlo Guarene”. La mostra è visitabile liberamente il sabato e la domenica dalle 12 alle 19.

In occasione dell’inaugurazione della mostra “che sarà sarà” Palazzo Re Rebaudengo accoglierà un appuntamento speciale per le famiglie dedicato all’esplorazione dell’arte contemporanea. Il laboratorio condotto da Elena Stradiotto del Dipartimento Educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e da Stefania Borgogno della Biblioteca Civica di Guarene è ispirato al progetto Urlo. Sabato 23 settembre dalle 17 alle 18.30 si scopriranno i manifesti del progetto giocando con la voce e inventando nuovi modi nuovi di comunicare a distanza. Il laboratorio è gratuito su prenotazione scrivendo a dip.educativo@fsrr.org
 
Sabato 23 e domenica 24 settembre, poi, la Pro Loco di Guarene organizza la tradizionale Sagra Vendemmiale. Il sabato, dopo le inaugurazioni della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, intorno alle ore 19 apriranno gli stand enogastronomici con musica e dj set.

La domenica alle 8.30 apre l’area mercatale mentre alle ore 9 la prima partenza del bike tour “Pedalando sul sentiero dell’incanto”, un percorso ad anello di circa 20 km guidati da accompagnatori cicloturistici per mountain bike elettriche o muscolari.

L’appuntamento, adatto a tutti, è a cura di GROBE (Grape Rider Outdoor Bike Experience) ovvero sette giovani accompagnatori cicloturistici della Regione Piemonte il cui gruppo è nato grazie al corso di cicloturismo di Apro Formazione nell'ambito del Progetto Snodi.

A partire da Piazza Roma a Guarene domenica 24 settembre alle ore 9 o alle 14 vi accompagneranno per un tour di circa 3 ore con dislivello di 500 metri alla scoperta del borgo, dei paesaggi vitivinicoli del Roero e dei sentieri dell’Ecomuseo delle Rocche. Il prezzo per la partecipazione (obbligatoria fino ad esaurimento posti) è di 10 euro, è possibile noleggiare e-bike, l’età minima di partecipazione è di 14 anni ed è obbligatorio l’uso del casco. Alle ore 12 è previso un aperitivo gratuito in piazza con la possibilità di lasciare le biciclette in zona custodita.
Per info e prenotazioni grobebike@gmail.com.

 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium