/ Attualità

Attualità | 20 giugno 2023, 09:19

Orario più lungo per gli asili nido: dalla Regione Piemonte un investimento di quasi tre milioni e mezzo

Graglia (FI): “Con questa misura promossa dall’assessorato dell’Istruzione, un aiuto concreto alle famiglie e un incentivo al lavoro”. La novità: il prolungamento potrà essere modulato sulle esigenze dei genitori

Franco Graglia, vicepresidente del Consiglio della Regione Piemonte

Franco Graglia, vicepresidente del Consiglio della Regione Piemonte


“Per il terzo anno consecutivo la Regione Piemonte amplia gli orari degli asili nido comunali a parità di tariffa con un investimento di 3,4 milioni di euro. Un modo concreto per aiutare le famiglie ma anche incrementare l’occupazione femminile”.

Con queste parole Franco Graglia - vicepresidente del Consiglio della Regione Piemonte - rende noto l’investimento regionale che, rispetto alle due misure recedenti, contiene delle importanti novità, sempre con l’obiettivo di sostenere genitori, figli e lavoro.

“Attraverso questo contributo - prosegue Graglia - possiamo offrire più servizi alle famiglie, il che si traduce in un sostegno alla natalità, ma anche in una maggior richiesta di figure specializzate nel settore dell'educazione della prima infanzia”.

L’investimento regionale è di 3,4 milioni di euro già introdotto sperimentalmente nel biennio 2021-2023, oggi al terzo anno di operatività, garantisce una maggiore elasticità del servizio anche per il prossimo biennio educativo: grazie alle risorse del Fondo Sociale Europeo Plus, le famiglie piemontesi potranno contare su un servizio pubblico con orari più adeguati alle loro esigenze senza costi aggiuntivi.

“Quest'anno - precisa Franco Graglia - si aggiunge una novità: la possibilità per i Comuni di attivare moduli di prolungamento orario non soltanto durante le vacanze natalizie e pasquali, ma a seconda delle richieste delle famiglie. Pertanto, anche durante l’anno le famiglie con bambini della fascia 0-3 anni saranno più facilitate nel conciliare lavoro e cura dei figli”.

Avviata in via sperimentale nel luglio 2021 su iniziativa dell’assessore regionale Elena Chiorino, la misura ha già prodotto risultati interessanti, compatibilmente ad una realizzazione in un periodo ancora segnato dall’emergenza sanitaria: sono stati 50 i Comuni che hanno beneficiato del contributo e sono stati oltre 700 i bambini che hanno usufruito gratuitamente del prolungamento orario. Con il rifinanziamento nel 2022-2023 ne hanno beneficiato 63 Comuni con un incremento rispetto all’anno precedente.

In Piemonte sono 82.433 i bambini di età compresa tra zero e due anni, a fronte di 27.033 posti nei servizi pubblici e privati per la prima infanzia.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium