/ Attualità

Attualità | 08 giugno 2023, 16:30

Alba: il Comune ricorda Gianni Mercorella e Albino Gallina con due dedicazioni

Weekend all'insegna della loro memoria sportiva: al primo verrà dedicata la tribuna dell'impianto "Augusto Manzo" mentre al secondo la sala dello sport del Municipio

Albino Gallina e Gianni Mercorella: due grandi uomini dello sport albese

Albino Gallina e Gianni Mercorella: due grandi uomini dello sport albese

Quando la memoria di chi ha fatto qualcosa di incancellabile per la comunità rende questi personaggi come nuovamente “vivi” nel quotidiano, ci pervade un senso di gratitudine e uno stimolo per continuare la loro opera. È così per Gianni Mercorella e Albino Gallina, due uomini che hanno dato tanto allo sport della Città di Alba, scomparsi da qualche anno, e che il Comune ricorderà con due cerimonie di dedicazione che renderanno i loro nomi indimenticabili nella comunità albese.

Sabato 10 giugno alle ore 10
la tribuna dell’impianto sportivo “Augusto Manzo” verrà intitolata al dirigente sportivo Gianni Mercorella, Vicepresidente dell’Area Calcio dopo essere stato per mezzo secolo dirigente dell’Albese, scomparso il 21 novembre all’età di 79 anni. Un uomo che ha sempre creduto nei valori dello sport e nel suo potere educativo.
Una vita in Langa iniziata da giovanissimo, dopo il suo trasferimento dalla Basilicata per iniziare il lavoro alla Ferrero dove ha presto scalato le gerarchie, diventando segretario particolare del compianto Michele Ferrero, ruolo che ha ricoperto per circa vent’anni.

E dalla multinazionale albese, sempre attenta allo sport, si è fatto spazio anche nel mondo sportivo albese, prima come dirigente dell’Albese Calcio per cinquant’anni (è anche stato vice presidente), e poi che fautore della crescita dell’Area Calcio Alba Roero. Viene ricordato come una persona garbata, gentile, sempre sorridente e sempre disponibile a una battuta.

Durante l'evento è in programma il contest "Sport e Inclusione": una giuria composta da ex atleti valuterà la creatività su stendardo e striscione prodotti dai ragazzi che parteciperanno, e saranno assegnate due targhe messe a disposizione dal Comune di Alba. 

Vi ricordo che il ritrovo è previsto tra le ore 9.30 e 9.45 presso lo stadio Augusto Manzo ad Alba. Saremo lì ad accogliervi e ad assicurarci che la giornata inizi nel migliore dei modi. Inizieremo con la parata delle squadre all'interno dello stadio, che avrà in testa il Gruppo Sbandieratori e Musici del Borgo Moretta di Alba, quindi assicuratevi di essere pronti per un'incredibile atmosfera di festa!

Durante l'evento vi sarà l'esibizione del giovane cantante Frio, che intratterrà e farà ballare i giovani atleti e non solo.

Domenica 11 giugno alle ore 9.30 invece la sala dello sport dell’ufficio tecnico e sport in via Manzoni 8 prenderà il nome di Albino Gallina, un ex campione e grande appassionato di ciclismo, deceduto nell’agosto 2021 all’età di 88 anni.
Ha avuto un passato da corridore professionista tra gli anni ’50 e ’60, per poi divulgare il ciclismo sul nostro territorio non solo come corridore ma anche come giudice sportivo e membro del comitato locale nell'organizzazione di diverse tappe del "Giro d'Italia" sulle strade di Alba e delle Langhe.
Il ciclismo gli ha dato tanto e, nella vita privata l’uomo ha lavorato presso i Magazzini Ferrero e, nel 1962, inaugurò il ristorante "La Capannina" ad Alba, struttura attiva fino al 2000.

«Queste due dedicazioni - afferma il consigliere con delega allo sport Daniele Sobrero - sono state decise per ricordare Gianni Mercorella e Albino Gallina, due personaggi che hanno fatto la storia dello sport nel territorio, e che hanno lasciato un segno indelebile che, come Comune, vogliamo sigillare in due luoghi simbolo dell’Alba sportiva.

Gianni è stato una persona caratterizzata da una grande bontà per il prossimo, unita all’eleganza, alla classe nei modi, ed ad un’umiltà uniche, sia nel lavoro che come uomo di sport. Ha sempre amato il calcio, contribuendo a farlo crescere sul territorio. Me lo ricordo nel suo organizzare, nel suo ricevere e parlare con i dirigenti sportivi, anche nazionali. Una persona che non si poteva non ammirare. Albino Gallina è stato anche mio collega come ristoratore, ed un campione di ciclismo prima, e grande organizzatore poi.

Con lui ed il fratello abbiamo anche collaborato a livello professionale, per poi ritrovarci a far crescere il ciclismo nel comitato tappa, poi diventato comitato sport, per il Giro d’Italia. Si è sempre prodigato a telefonare a ciclisti, giornalisti ed è sempre stato disponibile a livello organizzativo. Entrambi resteranno nel mio cuore e nella mia mente, e vedere le targhe a loro dedicate, sarà sempre un’emozione che mi aprirà ricordi indimenticabili».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium