Eventi - 07 giugno 2023, 19:03

Pride Cuneo: i Radicali sfileranno per chiedere ai sindaci di riconoscere i figli di coppie omogenitoriali

"Anche nel nostro Paese gli atti discriminatori rimangono troppi. Manca una legge sul matrimonio egualitario, sulle adozioni, sul riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali"

Pride Cuneo: i Radicali sfileranno per chiedere ai sindaci di riconoscere i figli di coppie omogenitoriali

Anche noi parteciperemo al prossimo Cuneo Pride, e lo faremo sfilando insieme con uno striscione per chiedere il riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali”. Ad annunciarlo, in una nota stampa congiunta, l’Associazione LGBTQIA+ ApertaMente, Radicali Cuneo “G. Donadei” e +Europa Cuneo che, come lo scorso anno, sfileranno al Pride che si terrà sabato 10 giugno, a partire dalle 16.

Nel mondo – prosegue la nota - sono ancora troppi i Paesi in cui far parte della comunità LGBTQIA+ è punito con la morte. Anche nel nostro Paese gli atti discriminatori rimangono troppi. Manca una legge sul matrimonio egualitario, sulle adozioni, sul riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali. Nelle scuole sono quasi del tutto assenti iniziative sull’informazione sessuale e relazioni affettive. Serve una legge sulle carriere alias ed è necessario vietare le cosiddette terapie riparative. A tutto ciò aggiungiamo anche la necessità di regolamentare la Gestazione per Altri e il lavoro sessuale. Per tutte queste battaglie, che abbiamo in corso, saremo presenti con orgoglio al Pride si dabato e rilanceremo una richiesta specifica, diretta ai Sindaci di tutta la nostra Provincia: trascrivete i figli delle coppie gay!

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

SU