Attualità - 07 giugno 2023, 15:20

Incendi boschivi: le raccomandazioni della Regione per la stagione estiva

Tutte le componenti e strutture operative sono invitate ad assicurare la massima collaborazione per la riuscita della campagna antincendi boschivi e ad attuare le attività di propria competenza

Incendi boschivi: le raccomandazioni della Regione per la stagione estiva

La Regione Piemonte ha divulgato le raccomandazioni finalizzate al contrasto agli incendi boschivi per la stagione estiva 2023 facendo seguito alle indicazioni diffuse sulla medesima tematica dal Ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare.

La Regione ha ricordato come nel marzo 2021 sia stato approvato il nuovo Piano regionale per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi. Piano che è stato aggiornato nell’ottobre 2022 (piano regionale)

Il dispositivo antincendi boschivi regionale prevede, a seguito di appositi accordi e convenzioni, il supporto del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, dei Carabinieri Forestale e del Corpo Volontari AIB del Piemonte. È inoltre disponibile un servizio elicotteri regionale. I mezzi vengono richiesti ed attivati – così come i mezzi aerei dello Stato – esclusivamente dalla SOUP (sala operativa unificata permanente) c/o VVF, su richiesta del DOS (Direzione delle operazioni di spegnimento) presente sullo scenario operativo o, in sua temporanea assenza, su richiesta del CoAIB (Coordinatore dei Volontari Aib).

In tema di prevenzione apposite linee guida disciplinano, dall’anno 2019, gli interventi svolti dal volontariato finalizzati alla manutenzione del territorio mentre per quel che concerne la previsione del rischio è disponibile, come previsto dalla LR 15/2018, il Bollettino di previsione del pericolo, emesso quotidianamente dal centro funzionale Arpa Piemonte e visibile sul sito regionale.

Tutte le componenti e strutture operative sono invitate ad assicurare la massima collaborazione per la riuscita della campagna antincendi boschivi e ad attuare le attività di propria competenza; anche i cittadini devono collaborare assumendo comportamenti corretti nei confronti del rischio: in particolare la responsabilità dei residenti ha un grande importanza negli incendi di interfaccia con riferimento alla corretta gestione delle aree verdi intorno alle abitazioni.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

SU