ELEZIONI REGIONALI
 / Viabilità

Viabilità | 06 giugno 2023, 07:11

«Via Alba-Barolo: al traffico in questa zona ci stiamo pensando?»

La riflessione parte dal consigliere di opposizione Mario Marano che ha chiesto alla maggioranza una maggiore considerazione in chiave futura per questa zona che da San Cassiano porta a Roddi, anche in ottica Ospedale di Verduno

«Via Alba-Barolo: al traffico in questa zona ci stiamo pensando?»

La parallela a corso Europa in direzione cantina di Roddi da via Alba-Barolo, un progetto di cui si era parlato già circa sei mesi fa, e di cui si era discusso perché non incluso nel precedente piano regolatore, durante l’amministrazione Marello.

Un progetto che ha fatto riflettere il consigliere Mario Marano che, a nome del Partito Democratico, e dell’opposizione ha chiesto alla maggioranza se si è pensato ad un’alternativa o all’inserimento di questo eventuale lavoro per migliorare la viabilità della zona.

«La parallela a corso Europa - ha dichiarato Mario Marano - credo che possa essere vista, soprattutto ora, come un’alternativa all’attuale strada che dal corso porta a cantina di Roddi da via Alba - Barolo. Al tempo non fu inserita perché la tangenziale rappresentava uno sbocco parallelo che ora, dopo la cessione di questo tratto alla concessionaria dell’Autostrada, non è più quello di prima, in quanto gli albesi, per raggiungere l’ospedale di Verduno, difficilmente percorreranno tutto il tratto, ma o usciranno prima, o passerrano da via Alba - Barolo, andando ad aumentare il traffico.

Di fronte a questo possibile scenario credo che sia opportuno ragionare anche per questa zona, che, se per ora magari non rappresenta una priorità, rispetto ad altri tratti più congestionati, potrebbe diventare critica in futuro. Chiedo alla maggioranza come intende procedere in merito».


«Questa tematica - ha risposto Massimo Reggio, l’assessore ai lavori pubblici - è sicuramente degna di nota ma, rispetto ad altre zone della città, quella di cui si parla non soffre di traffico, anche perché la tangenziale è sempre stata una valida alternativa.
Se pensiamo agli interventi che si stanno facendo alla rotonda Dario Scaglione, grazie alla parallela della bretella Dimar, o a quelli al Mussotto, per decongestionare corso Canale, credo che, mettendo sulla bilancia le tre situazioni, si possono vederne le reali differenze di peso specifico diverse.
Sicuramente il suggerimento del consigliere Marano è da prendere in considerazione ma le priorità sono altre, alla luce dei numeri del traffico nelle varie zone di Alba».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium