/ Eventi

Eventi | 06 giugno 2023, 17:57

Dal 16 al 18 giugno Neive torna a vivere nel 1247 grazie alla rievocazione storica

Salto nel tempo di otto secoli tra giullari, falconieri, sbandieratori, musici, saltimbanco, dame e cavalieri che animeranno le vie del Borgo

Neive: salto nel tempo fino al 1247 per la rievocazione storica in programma dal 16 al 18 giugno

Neive: salto nel tempo fino al 1247 per la rievocazione storica in programma dal 16 al 18 giugno

Dal 16 al 18 giugno il paese di Neive torna alle sue origini medioevali e si tuffa nel tempo che fu, tra atmosfere, costumi, tradizioni. Una tre giorni di rievocazione storica che riporta il paese nel 1247, in un Borgo dove giullari, falconieri, sbandieratori, musici, saltimbanco, dame e cavalieri saranno gli abitanti di questo luogo dove si potrà mangiare in una taverna medioevale e prendere anche lezioni di scherma storica!
Si inizia con il taglio del nastro venerdì 16 giugno alle ore 19, per poi proseguire sabato e domenica dalle ore 10 fino alla mezzanotte. L’evento è organizzato dal comune di Neive con il Borgo Moretta di Alba.

«Lo scorso anno - dichiara la sindaca Annalisa Ghella - c’è stata la prima rievocazione storica grazie al contributo di Banca d’Alba, e, grazie al coinvolgimento dei giovani ragazzi di Neive, un bel gruppo dai 22 ai 24 anni circa, abbiamo trainato anche i più piccini nel mondo della bandiera che, con il Borgo Moretta, sarà protagonista durante l’esibizione degli Sbandieratori.

Saranno tre giorni importanti per il paese che potrà rivivere la sua storia, facendo un tuffo nel tempo di ben otto secoli. Ci sarà da divertirsi tra la sfilata del corteo storico, gli sbandieratori, i giochi medioevali, i “Giullari del carretto”, un gruppo rievocativo conosciuto a livello nazionale che proporranno spettacoli tra acrobazie, funambolismo e evoluzioni con il fuoco. Non mancherà la taverna medioevale in piazza Cocito e tanta atmosfera del tempo che fu, senza dimenticare l’accampamento degli arcieri con il falconiere e le varie curiosità storiche che tornano a rivivere anche nelle spade della scherma antica e nel Mercato medioevale che animerà piazza Italia. Ci apprestiamo a vivere una tre giorni importante per i neivesi e per i turisti che potranno assaporare le nostre tradizioni sotto diversi punti di vista».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium