/ Solidarietà

Solidarietà | 26 maggio 2023, 15:23

Settimana nazionale AISM: la provincia di Cuneo si illumina di Rosso

Dal 29 maggio al 6 giugno è in programma il principale appuntamento con l’informazione sulla sclerosi multipla, malattia neurologica prima prima causa di disabilità nei giovani dopo i traumi.

Dal 29 maggio al 6 giugno è in programma la Settimana nazionale AISM (Foto aism.it)

Dal 29 maggio al 6 giugno è in programma la Settimana nazionale AISM (Foto aism.it)

Anche quest’anno si accendono i riflettori della Settimana Nazionale della sclerosi multipla, principale appuntamento con l’informazione sulla malattia promosso da AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla con la sua Fondazione (FISM) dal 29 maggio al 6 giugno.

Il momento clou della Settimana sarà il 30 maggio, Giornata Mondiale della SM celebrata in 70 Paesi del mondo: “Vivere con la SM può essere difficile, perché ogni giorno arrivano nuove sfide che chiedono nuove soluzioni – dichiara Noemi Pes, il presidente di AISM Sezione di Cuneo - e noi siamo vicini alle persone con SM per affrontale insieme ma l’importante è che la cittadinanza sia informata. Per questo le porte della nostra sezione sono sempre aperte per dare a tutti informazione sulla malattia, sui diritti delle persone e sulla ricerca scientifica l’unica arma oggi per sconfiggere la SM”.

La sclerosi multipla è la prima causa di disabilità nei giovani dopo i traumi. Colpisce una persona ogni 3 ore, viene per lo più diagnosticata tra i 20 e i 40 anni. Le persone con SM sono circa 3 milioni nel mondo, circa 1 milione in Europa e oltre 137 mila solo in Italia. In Piemonte le persone con SM stimate sono 9.370 (fonte ISTAT, stima al 1°gennaio 2022). Dall’indagine Doxa promossa da AISM e condotta nei primi mesi del 2023 su un campione rappresentativo della popolazione italiana, gli Italiani hanno una conoscenza superficiale della malattia e non ne conoscono l’impatto sulla vita delle persone.
Infatti, sebbene la quasi totalità dell’opinione pubblica (98%) conosce la SM, almeno per sentito dire, e oltre l’80% sa che si tratta di una malattia neurologica, il livello di informazione è disomogeneo rispetto ai sintomi molti dei quali sono invisibili come la fatica che colpisce il 90% delle persone con SM.

“L’obiettivo di questa Giornata Mondiale 2023 è più che mai contribuire a creare conoscenza e consapevolezza su questa malattia - continua il presidente della Sezione AISM di CUNEO - per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica durante la Settimana Nazionale si terranno incontri, manifestazioni ed eventi organizzati in tutta Italia per parlare di qualità di vita delle persone con SM e dei loro caregiver, tutela dei loro diritti e l’importanza della ricerca scientifica”.

La Giornata Mondiale della SM sarà inoltre teatro di uno spettacolo di luci. I principali monumenti italiani, tra cui il Pirellone a Milano, la Mole Antonelliana a Torino, Ercolano e i palazzi istituzionali di Senato e Palazzo Chigi, saranno illuminati di rosso, per fare luce su una patologia talvolta invisibile. Anche nelle città della nostra provincia alcuni monumenti saranno illuminati di rosso. In particolare nella città di Cuneo sarà illuminata la Torre Civica; a Mondovì il Loggiato sotto il Comune; a Savigliano la Torre Civica.

Dal 30 maggio e fino al 6 giugno su www.portraitsm.it si terrà la gallery virtuale dei ritratti delle persone con SM. Invitiamo tutti sul sito di aism.it per informazioni sulla sclerosi multipla e patologie correlate come la neuromielite ottica.

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium