/ Agricoltura

Agricoltura | 24 maggio 2023, 12:35

Il saluzzese Romano Ficetti è il nuovo presidente dei pensionati Coldiretti della Granda

Classe 1951, alla guida di un’azienda frutticola, è stato eletto all'unanimità nel corso dell'assemblea tenuta questa mattina a Fossano. Succede a Dino Ambrogio alla guida degli oltre 20.000 senior dell'associazione provinciale

Il neo presidente Ficetti

Il neo presidente Ficetti

Classe 1951, una vita dedicata all’agricoltura, Romano Ficetti è il nuovo presidente dell’Associazione provinciale dei Pensionati Coldiretti, il movimento dei senior della più rappresentativa organizzazione agricola. È stato eletto all’unanimità questa mattina a Fossano, alla presenza dei vertici di Coldiretti Cuneo, e per i prossimi cinque anni guiderà i quasi 20.000 soci dell’Associazione provinciale Pensionati, il 22% dei quali residenti nel Saluzzese, zona di provenienza del neo presidente.

Ficetti succede a Dino Ambrogio, che questa mattina ha ringraziato la Dirigenza e la struttura Coldiretti per il grande lavoro svolto negli ultimi anni.

A Saluzzo Romano Ficetti guida un’azienda agricola a indirizzo frutticolo che produce mele, kiwi, pesche e susine; ad affiancarlo, oltre alla moglie, ci sono oggi la figlia e il genero. Ha iniziato l’attività nell’azienda di famiglia nel 1970 e nel corso degli anni si è sempre impegnato in modo concreto per lo sviluppo, la ricerca e l’innovazione della frutticoltura nelle nostre terre, diventando vicepresidente di Piemonte Asprofrut e successivamente consigliere di Fondazione Agrion. In Coldiretti ha ricoperto diverse cariche istituzionali nella sezione di Saluzzo fino a diventare, nel 2018, consigliere dell’Associazione provinciale Pensionati. Nel novembre scorso è stato insignito del più alto riconoscimento della Camera di Commercio di Cuneo, il “Sigillo d’Oro”, per essersi particolarmente distinto in campo agricolo.

“È per me un grande onore poter ricoprire questo incarico. Sono pronto a mettermi al lavoro con il Consiglio Direttivo per dare massima attenzione ai diritti e alle istanze degli agricoltori in pensione e garantire condivisione e supporto alle battaglie della Coldiretti. La nostra generazione sente forte il compito di trasmettere ai giovani il valore del nostro lavoro ed è per questo che dobbiamo batterci insieme a loro, per prima cosa, per avere regole comuni e condivise a livello europeo contro ogni possibilità di concorrenza sleale”, dichiara il neo presidente Ficetti.

Affiancano Ficetti nel ruolo di vicepresidenti dell’Associazione Giancarlo Sevega di Cervere, già vicepresidente negli ultimi cinque anni, e Magda Sacchetto di Savigliano, già consigliera. Con loro fanno parte del Consiglio Direttivo dell’Associazione Pensionati: Giuseppe Accastelli di Saluzzo, Luciana Aimo di Mondovì, Guido Barbero di Dronero, Elsa Bonamico di Verzuolo, Ferdinanda Cravanzola di Govone, Franco Fenoglio di Bagnolo Piemonte, Carlo Gabetti di Dogliani, Giorgio Giugia di Cuneo, Renzo Icardi di Santo Stefano Belbo, Giovanni Lombardo di Busca, Mario Massimino di Sant’Albano Stura, Rita Reitano di Feisoglio e Rita Rumazza di Sale Langhe.

L’Assemblea di oggi si è aperta con un approfondimento dedicato alla PAC 2023-2027 con un focus sul trasferimento dei titoli, dai requisiti di ammissibilità alle modalità operative.

“I nostri Senior – ha dichiarato il presidente di Coldiretti Cuneo, Enrico Nada – sono l’esempio vivente dell’invecchiamento attivo perché continuano ad essere punti di riferimento insostituibili delle imprese agricole, oltre che delle loro famiglie, e la nuova agricoltura che concilia innovazione e tradizione non può rinunciare ad un così prezioso patrimonio. Ringraziamo Dino Ambrogio per aver guidato l’Associazione Pensionati con impegno e dedizione e auguriamo buon lavoro al nuovo Presidente e all’intero Consiglio Direttivo che rappresenta una parte attiva, forte e vitale della nostra Coldiretti”.

Ringraziamenti e auguri sono giunti anche dal Direttore di Coldiretti Cuneo, Fabiano Porcu, che ha evidenziato: “La giornata di oggi arriva dopo un lungo percorso di incontri sull’intero territorio provinciale, con Assemblee che hanno permesso ai nostri senior di dialogare, condividere e confrontarsi nel pieno stile Coldiretti per arrivare pronti a questo importante appuntamento”.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium