/ Attualità

Attualità | 23 maggio 2023, 13:25

Il tunnel di Tenda compie 150 anni, a giugno nuova Conferenza Italia-Francia. Robaldo: "Chiederemo di esserci"

Giovedì un convegno a Cuneo, in cui si parlerà della prima e più lunga galleria montana stradale al mondo e del suo futuro prossimo. Poche decine di metri prima di far cadere l'ultimo diaframma di roccia della nuova canna, ma preoccupano i lavori sul lato francese

Il tunnel di Tenda compie 150 anni, a giugno nuova Conferenza Italia-Francia. Robaldo: "Chiederemo di esserci"

Giovedì prossimo, presso la sede della Provincia di Cuneo, è in programma un convegno sul traforo stradale del Colle di Tenda, la prima e più lunga galleria montana stradale del mondo.

Il convegno celebra il 150° anniversario dall'inizio dei lavori di costruzione.

Una celebrazione che cade a ridosso della data - si parla di un paio di settimane massimo - della caduta dell'ultimo diaframma della galleria bis. Una manciata di poche decine di metri e verrà abbattuto l'ultimo brandello di roccia che separa l'Italia dalla Francia.

Non solo, l'anniversario cade poco prima dell'ennesima CIG, che dovrebbe svolgersi a giugno, anche se non c'è ancora la data precisa. In questa Conferenza intergovernativa, dove proprio il Tenda sarà oggetto primario di confronto, la speranza è che vengano sciolti alcuni nodi irrisolti, relativi in particolare alla parte francese dell'opera, dove i lavori da fare sono ancora tanti e dove la questione del paravalanghe, necessario per poter rendere transitabile la galleria anche in inverno, ha rallentato ulteriormente l'iter dell'opera.

Un momento di confronto importantissimo tra i due Stati, in vista dei tempi di apertura al momento mai smentiti da Anas, nonostante manchi ancora il ponte (tempo stimato per posa e collaudi di almeno 6 mesi). 

Il presidente della Provincia Luca Robaldo, intercettato ad un convegno in sala Giolitti, ha detto: "Chiederemo di essere presenti". Perché c'è la consapevolezza che il territorio debba poter dire la sua su un'infrastruttura fondamentale per l'economia e il turismo di tutto il Cuneese.

Un'opera così fortemente sentita che proprio Robaldo, assieme al sindaco di Limone Massimo Riberi, ha invitato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e quello francese Emmanuel Macron, oltre ai due rispettivi primi ministri e Salvini in qualità di ministro alle Infrastrutture, proprio al tanto atteso momento dell'abbattimento dell'ultimo diaframma che separa i due Stati.(la lettera in allegato)

C'è poi la voce fuori dal coro della sindaca di Roccavione, Germana Avena, che da tempo sostiene come lo scavo non sia più il tema, perché, come aveva detto in un'intervista rilasciata proprio a Targatocn, oltre la galleria bisognerà "munirsi di parapendio". Il passaggio in modalità cantiere - ancora non è stato reso noto quale sia - è ancora tutto da definire. Nel frattempo i mesi passano e la scadenza di ottobre 2023 per la riapertura del collegamento è davvero vicinissima. Del tunnel al momento nessuna notizia. 

Si parlerà anche di questo nel convegno di giovedì organizzato dall'Associaizone Georisorse e Ambiente. Il giorno dopo è previsto anche un sopralluogo al cantiere, riservato agli iscritti al corso, accreditante per ingegneri e geologi.

Un vero gioiello: lunga 3182 m, la galleria fu costruita tra il 28 giugno 1873 e l’aprile 1882, con l’incontro delle due avanzate il 20 novembre 1881. L’area di scavo è relativamente piccola, con altezza di 6,5 m e larghezza di 6,0 m in quanto era destinata al transito di pedoni, muli e carrozze a cavalli (le automobili non erano ancora conosciute). Ciò nonostante, il traforo ha sempre svolto il suo servizio in modo egregio e pressoché continuo per 150 anni. Fino alla tempesta Alex, che ha di fatto cancellato la possibilità di andare oltre il tunnel.

Fino a quando? E' la risposta che il territorio aspetta.

Files:
 Lavori raddoppio galleria Colle di Tenda 01 (64 kB)

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium