/ Attualità

Attualità | 22 maggio 2023, 19:24

Così i Nutella Biscuits trainano l'export della Basilicata: +78,4% nel 2022

Lanciato sul mercato nell'ottobre 2019, il biscotto Ferrero farcito con la celebre crema alle nocciole è alla base di una produttività in crescendo nello stabilimento di Balvano in provincia di Potenza

Il "Forno di Baveno", in Basilicata, stabilimento di produzione dei Nutella Biscuits

Il "Forno di Baveno", in Basilicata, stabilimento di produzione dei Nutella Biscuits

Quando un biscotto da forno può diventare il protagonista dell’export di una Regione. Succede anche questo, soprattutto quando il prodotto in questione si chiama “Nutella Biscuits”, capace di essere tra gli artefici del boom di esportazione della Basilicata.

Proprio così: nella regione lucana i prodotti alimentari, le bevande e il tabacco sono le macro categorie artefici di una crescita in valore che, come riporta "Il Sole-24Ore", nel 2022 si è attestata a un +78,4% sul 2021, rispetto al 16,7% di tutta l’Italia.

Lo stabilimento “Forno di Balvano”, costruito in provincia di Potenza dopo il terremoto del 1980, presenta ora linee di produzione raddoppiate, grazie al biscotto lanciato a ottobre 2019, rivelatosi quello più venduto in Italia, con ben 47 milioni di confezioni in un solo anno, ben oltre le 25 milioni previste, e vincitore assoluto durante il periodo della pandemia. E capace di diventare un prodotto di punta anche in Francia nel giro di tre anni. E le vendite in generale vanno molto bene anche in Germania, Regno Unito, diversi paesi europei, Stati Uniti e Australia.

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium