/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2023, 12:11

Visita in Valle d’Aosta per il Presidente della Provincia di Cuneo e il Consigliere alla Montagna

Al centro dei colloqui, organizzati dall’assessore regionale aostano, invasi, idroelettrico e gestone del bosco

Visita in Valle d’Aosta per il Presidente della Provincia di Cuneo e il Consigliere alla Montagna

Martedì 9 maggio intensa giornata in Valle d’Aosta per il Presidente della Provincia, il Consigliere alla Montagna, il Presidente della Unione Montana Valle Maira e l’Assessore comunale di Elva. La delegazione cuneese ha avuto modo di visitare la sede di Cva a Châtillon dove ha incontrato il dg Enrico Di Girolamo. Cva è la società interamente pubblica della Valle d’Aosta che produce energia elettrica e la distribuisce. Un colosso da quasi 1,8 miliardi di fatturato, l’unico in Italia che produce energia interamente da fonti rinnovabili.

I cuneesi si sono poi spostati ad Aosta, presso l’Institut Agricole dove hanno approfondito le tematiche tipiche del mondo della formazione professionale, apprezzando come l’Istituto (anch’esso a totale partecipazione regionale) sappia coniugare da un lato l’insegnamento scolastico e dall’altro quello professionale, particolarmente legato alle attività agricole valdostane a partire dell’allevamento per giungere alla viticoltura. Già oggi fra alcune Istituzioni cuneesi (Agrion, Scuola Forestale di Ormea) e l’Institut esistono collaborazione che questo incontro ha voluto rafforzare.

Infine, terza fondamentale tappa l’incontro con il Presidente della Regione Valle d’Aosta: un momento di grande cordialità, ospitato nella sala della Giunta Regionale, durante il quale gli amministratori hanno fatto il punto sulle tematiche che le due aree condividono e hanno impostato l’avvio di alcuni progetti, in particolare modo quelli che possono essere supportati dai fondi transfrontalieri Alcotra, programma del quale fanno parte sia la Valle d’Aosta sia la Provincia di Cuneo. La riunione è terminata con l’invito a Cuneo al fine di proseguire il lavoro intrapreso.

Il Presidente della Provincia ha sottolineato come sia stata una giornata davvero importante. La Granda e la Vallèe hanno molto, moltissimo in comune e già oggi molte sinergie. Le istituzioni hanno gettato le basi per future collaborazioni a partire dai temi di attualità e che le coinvolgono vicendevolmente, come quello degli invasi. Oggi la Valle d’Aosta gestisce 32 invasi, che producono energia e che garantiscono approvvigionamento a molte zone del nord ovest italiano.

Altro tema è stato quello della corretta gestione del bosco accanto a quelli più strettamente agricoli. Il Presidente si è detto felice per avere avviato questa interlocuzione e certo che porterà tanti frutti se coltivata con perseveranza: Aosta e Cuneo possono davvero rappresentare la giusta mediazione fra montagna e resto del territorio, in un connubio ideale affinché il territorio abbia le stesse opportunità di sviluppo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium