ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 19 aprile 2023, 14:57

Bando Distruzione 2023, selezionati i progetti della seconda fase: c'è tempo fino al 19 maggio per le votazioni [FOTO]

Si tratta, in totale, di 19 interventi divisi tra demolizioni e mitigazioni. Raviola: "Iniziativa originale, che ha riscosso grande partecipazione nella comunità locale consentendo di ripristinare la bellezza di luoghi degradati"

L'area sportiva di Cortemilia e il muro da demolire

L'area sportiva di Cortemilia e il muro da demolire

Sono stati selezionati i 19 progetti che approdano alla seconda fase del Bando Distruzione 2023. In totale, si tratta di 10 interventi di demolizione candidati dai Comuni di Borgo San Dalmazzo, Clavesana, Cravanzana, Feisoglio, Limone, Santo Stefano Belbo, Scarnafigi, Villafalletto, Villar San Costanzo e dalla parrocchia della natività di Maria a Morozzo, e 9 progetti di mitigazione candidati dai Comuni di Castelletto Uzzone, Ceva, Cortemilia, Gambasca, Gorzegno, Lesegno, Montaldo di Mondovì, Santo Stefano Roero e dalla società sportiva Cuneo Padel&Sport.

La lista dei progetti

- Borgo San Dalmazzo: Demolizione di due fabbricati e riqualificazione dello spazio intorno a MEMO4345

- Castelletto Uzzone: Borghi a prova di futuro. Paesaggio integrato tra crescita e sviluppo

- Ceva: Realizzazione del parco artistico diffuso

- Clavesana: Demolizione di un vecchio edificio lungo la sponda del fiume Tanaro

- Cortemilia: Riqualificazione della cinta nord dell'area sportiva polifunzionale comunale

- Cravanzana: Demolizione di un vecchio edificio abbandonato per creare un'area sosta per ciclisti ed escursionisti

- Cuneo: Mitigazione del muro dell'area dell'ex-Nuvolari

- Feisoglio: Demolizione parziale di un vecchio fabbricato e realizzazione di un punto di assistenza e-bike

- Gambasca: Riqualificazione di un vecchio muraglione in cemento armato attraverso la realizzazione di murales con le scuole

- Gorzegno: Riqualificazione della galleria di ingresso al paese

- Lesegno: Mitigazione artistica del cavalcavia di ingresso al paese

- Limone Piemonte: Demolizione di due vecchi immobili e riqualificazione dell'area di via Rivalta

- Montaldo di Mondovì: Mitigazione del muro in frazione Sant'Anna Collarea

- Morozzo: Demolizione di un vecchio edificio nel centro storico

- Santo Stefano Belbo: Riqualificazione del borgo stazione

- Santo Stefano Roero: Mitigazione del muraglione attraverso un intervento artistico e la partecipazione della comunità

- Scarnafigi: Demolizione di una struttura per realizzare un nuovo centro sportivo

- Villafalletto: La piazza che non c'è. Una nuova vita per l'ex scuola elementare di Monsola

- Villar San Costanzo: Demolizione di vecchi fabricati e realizzazione di una nuova piazza

La seconda fase del progetto

I progetti sono votabili online - sul sito internet del bando distruzione - nel numero massimo di tre per 'votante'. La delibera finale dei progetti è prevista per il mese di giugno; il budget complessivo dell’iniziativa è di 255.000 euro divisi sulle due misure, ovvero 180.000 per la demolizione e 75.000 per la mitigazione.

"Il Bando Distruzione rappresenta un’iniziativa originale che ha riscosso grande partecipazione nella comunità locale, consentendo di ripristinare la bellezza di luoghi degradati e di valorizzare il nostro territorio, e che è stata presa ad esempio dall’ACRI, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria, per essere divulgata e replicata anche in altre realtà - commenta Ezio Raviola, Presidente della Fondazione CRC - . Con l’avvio della seconda fase del bando 2023 apriamo al più ampio coinvolgimento del territorio invitando a sostenere i progetti selezionati attraverso il voto sulla piattaforma web dedicata".

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium