/ Attualità

Attualità | 13 aprile 2023, 17:25

"La stagione del turismo è partita ma la 'casa dei braidesi' è ancora chiusa alle visite"

La Lega cittadina scrive a sindaco e Giunta: "Bene l’ufficio turistico, ma c’è ancora qualcosa da rivedere"

La Zizzola, simbolo di Bra

La Zizzola, simbolo di Bra

Riceviamo e pubblichiamo.

***

Gentile signor sindaco,
i sottoscritti in qualità di consiglieri comunali, a nome del gruppo Lega e insieme alla segreteria politica braidese, intendono avanzare suggerimenti costruttivi, come sempre fatto, per incentivare il turismo braidese, che ha molto potenziale inespresso. A partire dal marchio “Ospitalità Italiana 2023”, di cui purtroppo la città della Zizzola ha fatto digiuno, nonostante abbia strutture di altissimo livello.

Proprio sul tema Zizzola verte la seguente proposta di valorizzazione. Si prenda un mese come quello di aprile 2023. Le festività non mancano, tra Pasqua, Pasquetta, ponte del 25 e poi 1° maggio. Le temperature non sono quelle che ci si aspetta per un inizio di primavera che stenta a partire ma è un buon momento per visitare e vivere all’aria aperta.

I dati turistici relativi al periodo pasquale a livello nazionale sono da pre-covid, con un sold out dei pernottamenti anche in Piemonte. In tutto questo contesto, però chi vuole scoprire l’essenza braidese fino agli inizi di maggio si trova impossibilitato, così come è successo a molte persone che nelle scorse festività si sono avventurate ai piedi del monumento simbolo della città, trovandosi il cancello sbarrato.

Molto condivisibile è il disappunto. Una struttura come questa non assume assolutamente la connotazione positiva e familiare di ‘casa dei braidesi’ se poi di casa e di ospitalità ha ben poco, vista la chiusura. Oltre al problema museale è impossibile godere di qualche ora di sole nel parco: anche il verde antistante è chiuso al pubblico!

Cosa aspettate dunque ad aprire/ci letteralmente ai visitatori?! Proprio ora che anche il museo Craveri purtroppo sta vivendo un momento di pausa per via dei problemi di sicurezza, perché non approfittarne per far scoprire in anticipo l’edificio che svetta su Monte Guglielmo?

Il monito viene lanciato a lei, signor sindaco, e alla giunta che guida, per valorizzare quanto di prezioso c’è a Bra e per cogliere importanti occasioni adeguandosi all'evolversi delle situazioni. Nel problema dobbiamo vedere l’opportunità.

Si continua a riscontrare, in questa mancanza di decisioni e flessibilità, un mandato privo di iniziativa e di nuova linfa per un settore che è cruciale a livello territoriale. Queste lacune si ripercuotono anche su chi deve gestire nel quotidiano le strutture espositive e museali cittadine, a cui va anzitutto il ringraziamento dei sottoscritti per il grande lavoro svolto, come quello dell’Atl, a partire dall’impostazione data dal dottor Barbero e dai suoi collaboratori, che prosegue con la nuova dirigenza.

Infine e proprio parlando di agenzia turistica un ringraziamento lo vogliamo fare direttamente, a differenza di come apprendiamo solitamente, come minoranza, le informazioni dalla sua maggioranza. E’ importante infatti l’apertura del nuovo ufficio, in via Cavour quale riferimento turistico a servizio dei visitatori. E si può dire “finalmente”, poiché il gruppo Lega, con altre forze politiche, aveva negli anni più volte richiesto la possibilità per i turisti, specie per incentivare gli arrivi in treno, di ottenere informazioni nel centro cittadino o in prossimità di quello che dovrebbe essere l’interscambio modale nei pressi della stazione ferroviaria, la cui struttura si sarebbe potuta anche qui valorizzare molto meglio a livello turistico e come biglietto da visita per chi giunge in città.

I consiglieri comunali Gruppo Lega e segreteria politica cittadina, Bra

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium