/ Attualità

Attualità | 12 aprile 2023, 09:30

Farina di grilli nell'impasto della pizza? Sì, ma solo per un sette per cento

Ieri sera, ospite di Quarta Parete, è intervenuto uno dei fondatori della startup braidese DL Novel Food, dove si allevano grilli a scopo alimentare

Farina di grilli nell'impasto della pizza? Sì, ma solo per un sette per cento

Farina di grilli, ma non solo. L'Europa ha dato il via libera alla produzione e commercializzazione di prodotti a base di alcune larve, di locuste e di grilli.

Ieri sera è stato ospite di Barbara Simonelli, a Quarta Parete, Davide Storino. Con l'amico Luca Costamagna, cinque anni fa, ha fondato una startup, la DL Novel Food, dove si allevano grilli per produrre farina.

Storino ha raccontato di come e perché tutto sia iniziato e di quanto, in cinque anni, il mondo del novel food sia cambiato. C'è curiosità, ma anche tanto pregiudizio.

Nessun attacco alla tradizione, né la volontà di sostituire i prodotti locali. Semplicemente un'opportunità alternativa e soprattutto sostenibile. Non mangeremo la pizza fatta di farina di grilli. E' lui stesso a spiegare che il massimo quantitativo possibile, per poter avere un impasto, è del 7%. Un quantitativo irrisorio, quindi.

Al momento la DL Novel Food punta al mercato del cibo per animali. Ma non passerà troppo tempo prima che si arrivi al consumo umano diffuso, come già succede in tanti Paesi. Con tutte le procedure di controllo e sicurezza. Come previsto per qualunque allevamento.

Ecco cosa ci ha raccontato, nella puntata andata in onda ieri sera alle 21

 

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium