ELEZIONI REGIONALI
 / lavocedialba.it

lavocedialba.it | 03 aprile 2023, 07:48

VolleyA3M. È festa biancoblu: Savigliano vince 3-1 su San Donà e centra uno storico 4° posto stagionale

La squadra di Simeon, partita per salvarsi, centra il miglior piazzamento di sempre ed ora si candida per un ruolo da protagonista nei playoff per la A2

La festa dei ragazzi di Savigliano dopo la vittoria su San Donà: quarto posto e playoff assicurati

La festa dei ragazzi di Savigliano dopo la vittoria su San Donà: quarto posto e playoff assicurati

Il Monge-Gerbaudo Savigliano parte male, ma poi si rialza alla grande, fa il suo dovere superando 3-1 il Volley Team San Donà di Piave e conclude la regular season del Girone Bianco della Serie A3 Credem Banca con uno straordinario e storico quarto posto.

Al PalaSanGiorgio di Cavallermaggiore, ad approcciare meglio il match sono i veneti, che, a mente libera, approfittano degli errori saviglianesi per conquistare il primo parziale 18-25. Anche il secondo set si apre con i ragazzi di Tofoli più in palla, ma il Monge-Gerbaudo ha la forza per restare agganciato al match e poi vincerlo. A quel punto, inizia un’altra gara: i ragazzi di Simeon giocano con maggiore convinzione e conquistano anche il terzo parziale, prima di chiudere i conti nel quarto, dominato dall’inizio alla fine, complici anche le rotazioni tra gli ospiti.

La festa biancoblu può iniziare. Savigliano, che aveva iniziato il campionato, di fatto, da matricola, chiude con un quarto posto di grande prestigio e si candida per un ruolo da protagonista anche ai playoff, che lo vedranno impegnato contro il Moyashi Garlasco, vittorioso contro San Giustino. Gara-1 è in programma mercoledì 12 aprile alle 20.30 in casa dei lombardi, gara-2 domenica 16 alle 18 sul campo di Cavallermaggiore.

I sestetti iniziali

Simeon propone un sestetto per certi versi atipico: diagonale Filippi-Spagnol, Galaverna e Nasari in banda, la novità è al centro, con il duo di giovani Rainero-Mellano. Libero di ricezione Gallo, Rabbia per la difesa. Gli ospiti schierano Baratti in palleggio, Mandilaris opposto, Dalmonte e Umek schiacciatori, Trevisiol e Mazzanti al centro. Libero Bassanello.

Primo set

Savigliano va subito sul 2-0, ma poi dimostra di non essere già in partita e San Donà prende il largo: due attacchi out di Nasari e Spagnol e un gioco con il muro biancoblu di Mandilaris producono il 3-8 che costringe Simeon a fermare subito il match. Un ace di Mandilaris al rientro in campo genera lo scarto massimo tra le due squadre: 4-10. Il Monge-Gerbaudo rosicchia qualche punto e con un ace di Galaverna ritorna a -3, prima che la pipe dello schiacciatore stesso venga murata dagli ospiti: 12-16. Mandilaris mette out il lungolinea e i piemontesi tornano a -2: 15-17 e time-out di Tofoli. La scelta paga, perché al rientro i veneti riprendono margine e con tre punti consecutivi volano sul 15-20. Secondo time-out Monge-Gerbaudo. Un doppio muro su Galaverna regala il massimo vantaggio agli ospiti: +7 sul 16-23 e set pressoché ipotecato. Simeon inserisce Calcagno per Mellano in battuta, ma gli ospiti non sbagliano e si conquistano sette palle-set. Spagnol annulla il primo, ma il suo omologo Mandilaris chiude i conti: 18-25.

Secondo set

Tofoli parte con Mazzon in palleggio, già subentrato nel primo set a Baratti. Si gioca punto a punto nelle prime fasi di gioco, ma gli ospiti prendono poi ancora margine: un primo tempo di Mellano termina out e San Donà si porta sul 5-8. Simeon cambia proprio al centro: fuori Mellano e dentro Dutto, partito dalla panchina per un fastidio al ginocchio. Savigliano rientra lentamente e un gran muro in solitaria di Rainero su Umek vale il 10-10. La gara viaggia ancora sui binari dell’equilibrio quando è ancora un gran muro di Rainero a consegnare il 17-15 a Savigliano. Time-out Tofoli. Ritornano nuovamente in campo meglio gli ospiti, che ricuciono il divario e con un muro di Dalmonte su Spagnol tornano avanti: 18-19 e time-out Simeon. Ancora Dalmonte: 18-20. Trevisiol mette in rete il servizio e Simeon inserisce Calcagno per Rainero in battuta. Dalmonte sbaglia il lungolinea successivo e Savigliano impatta a 20. Calcagno trova anche l’ace del sorpasso, ma il Volley Team fa 21-21. Dentro anche Trinchero in battuta e Mazzon commette fallo in palleggio: 23-21 per i padroni di casa e Tofoli prova a fermare ancora il gioco. Mandilaris accorcia, ma Spagnol non sbaglia il fondamentale attacco successivo: 24-22 e due set-point per i saviglianesi. Il video-check conferma un tocco a muro dei padroni di casa sull’attacco di Mandilaris: 24-23 e time-out Simeon, prima che vada in battuta il neoentrato Palmisano. L’11 mette a rete: 25-23 e 1-1.

Terzo set

Simeon propone Dutto al centro dall’inizio con Rainero. È il set più equilibrato, con le due squadre a lungo a distanza minima. Sul 9-11, dentro Palmisano per Dalmonte tra gli ospiti. Savigliano mette la testa per la prima volta davanti con Dutto al servizio, che mette in difficoltà la ricezione veneta. Ne approfitta Filippi, che atta a sorpresa per il 16-14. Time-out Tofoli. Al rientro, il duo Galaverna-Rainero mura Mandilaris: 17-14 e massimo vantaggio del parziale. Gli ospiti tornano in parità a 18 con un errore in attacco di Galaverna, che si fa subito perdonare con il lob del 19-18. Ancora un muro di Rainero, questa volta su Umek: 20-18. Sul 21-19, dentro Calcagno in battuta e la ricezione ospite va ancora in tilt, regalando il +3 ai piemontesi. Sul 23-20, time-out San Donà, ma al rientro un gran muro di Dutto consegna quattro set-point ai suoi. Gli ospiti “tengono” sul primo e inseriscono Tuis in battuta. Simeon ferma il gioco e la scelta paga di nuovo, perché al rientro in campo il subentrato batte a rete: 25-21 e Savigliano conquista il primo fondamentale punto per la sua classifica.

Quarto set

Savigliano parte male ma poi è più “sciolta”: un tocco d’astuzia sotto rete di Dutto, un muro di Filippi e un attacco di Galaverna portano i padroni di casa sul 9-5. Il Monge-Gerbaudo trova anche il massimo vantaggio sull’11-6 con un grande attacco da seconda linea di Spagnol, ma gli ospiti rientrano, fino al -2 messo a referto da un muro di Trevisiol. Sul 15-11, dentro Calcagno per Rainero in battuta. San Donà torna sotto ancora una volta, ma il Monge-Gerbaudo allunga nuovamente con Dutto e Spagnol: 17-13 e time-out Tofoli. Umek mette fuori dopo un lungo scambio: 18-13 e Savigliano ritrova il massimo vantaggio, poi aggiornato dal bel primo tempo di Dutto (19-13). Dentro Tuis per Mandilaris tra gli ospiti. Sul 21-14, Simeon concede l’ingresso anche al giovane Marolo, al posto di Galaverna. Due punti veneti, però, richiedono massima attenzione: time-out Savigliano. Proprio Marolo mette a terra la diagonale del massimo vantaggio saviglianese: 23-16 e conti pressoché chiusi. Un fallo degli ospiti regala otto match-point ai padroni di casa. Umek attacca subito a rete: 25-16 e in casa Savigliano può iniziare la festa.

Le dichiarazioni. Come MVP dell’incontro con l’omaggio della maglia, offerta da Volley Sport Torino, e il cesto gastronomico, offerto dal negozio Delizie e Sapori di Caramagna Piemonte, è premiato Damiano Calcagno, decisivo con i suoi ingressi al servizio, che riceve il riconoscimento dal sindaco di Cavallermaggiore Davide Sannazzaro. Nel post-gara è il dirigente Gilberto Botta a riassumere le emozioni in casa Volley Savigliano: “Quando è caduto a terra l’ultimo pallone, abbiamo tirato un sospiro di sollievo e ora possiamo dirlo: questo è un risultato storico. Un quarto posto per questa società è qualcosa di straordinario, il premio per il grande lavoro svolto da tutti. Come dirigenza, ringraziamo chi ha contribuito a tutto ciò: i giocatori, lo staff, ma anche e soprattutto chi dietro le quinte lavora perché la squadra possa rendere al meglio”.

Monge-Gerbaudo Savigliano-Volley Team San Donà di Piave 3-1

Parziali: 18-25, 25-23, 25-21, 25-16

Monge-Gerbaudo Savigliano: Filippi 4, Spagnol 11, Galaverna 14, Nasari 11, Mellano, Rainero 8, Gallo (L), Rabbia (L2); Calcagno 2, Dutto 6, Trinchero, Marolo 1; N. E. Bergesio. All. Simeon.

Volley Team San Donà di Piave: Baratti 1, Mandilaris 19, Umek 13, Dalmonte 8, Trevisiol 1, Mazzanti 6, Bassanello (L); Mazzon 7, Palmisano 6, Tuis. All. Tofoli.

Durata set: 24’, 29’, 25’ 25’

 

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium