/ lavocedialba.it

lavocedialba.it | 03 aprile 2023, 07:37

Il Terzo Polo? "Sono convinto che in provincia di Cuneo si fara"

Lo afferma Armando Boretto, coordinatore comitato Italia Viva di Fossano, in risposta ad un articolo del nostro Gianpaolo Testa

Il Terzo Polo? "Sono convinto che in provincia di Cuneo si fara"

Riceviamo e pubblichiamo su un articolo scritto dal nostro Gianpaolo Testa: 

Gentile Gianpaolo Testa, 

Leggo il suo articolo che sollecita una riflessione, e solleva qualche dubbio, sull’iniziativa che giornalisticamente viene denominata “Terzo Polo”. Mi pare di comprendere che lo spunto provenga dal doppio comunicato, inviato sia da Italia Viva che da Azione, riguardo la campagna di tesseramento 2023. 

Contrariamente a quanto leggo nel suo pregevole pezzo, penso di poter affermare che il “Terzo Polo” si farà. In provincia di Cuneo, ad esempio, il “Partito Unico” è di fatto una realtà da tempo, le iniziative congiuntamente prese dai comitati di Alba e Saluzzo a cui seguiranno quelle di Fossano, e speriamo tanti altri comuni, ne sono testimonianza. 

L’obiettivo temporale, mai nascosto, è di arrivare uniti alle europee con un partito strutturato, osmotico formato da due differenti realtà, che esalti le differenze valoriali dei due schieramenti. Tuttavia tutto questo non è uno scherzo, ci vuole tempo, tanto lavoro, e presto ne vedremo certamente la sua concretizzazione.

Credo, però, che la domanda sottotraccia è : Perché un “Terzo Polo” ? 

La risposta è perché la stagione politica che stiamo vivendo, è folle ! Assistiamo ad atteggiamenti di forte contrapposizione, dove le forze politiche si affrontano in un clima da stadio, con i leader politici che con dichiarazioni a dir poco bizzarre alimentano la faziosità !  Ebbene, proprio in questo clima, con i due schieramenti politici sempre più radicalizzati su posizioni sovraniste da un lato, e populiste dall’altro lato, nasce l’urgenza di offrire una casa al popolo dei moderati. 

L’Italia e gl’italiani guardano con preoccupazione al domani, consapevoli delle grandi sfide che attendono il nostro paese; la guerra, la crisi energetica, crisi climatica e l’immigrazione, solo per citarne alcune. A queste persone noi sentiamo il dovere di offrire una casa ed un progetto riformatore, progressista ed europeista ed una realtà: la politica fatta con competenza.  I problemi che dovremo affrontare sono enormi, per le grandi sfide ci vogliono grandi competenze ed una visione chiara dell’Italia e dell’Europea che è esattamente il contrario degli “slogan”, del “battere i pugni sul tavolo” e della contrapposizione a muso duro che ci isola in Europa. “Draghi docet”. 

Armando Boretto, coordinatore comitato Italia Viva Fossano

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium