/ Eventi

Eventi | 24 marzo 2023, 17:04

Alla scoperta delle bellezze cuneesi: sei incontri di approfondimento con il FAI Cuneo

Roberto Audisio: "Con questo ciclo di incontri vorremmo fornire la grammatica di base perché chiunque possa capire il linguaggio dell’architettura e dell’arte, sempre meno insegnata anche nelle scuole, ma fondamentale per la formazione personale"

Alla scoperta delle bellezze cuneesi: sei incontri di approfondimento con il FAI Cuneo

La Delegazione FAI di Cuneo propone un ciclo di 6 incontri per capire l’architettura e riconoscere gli stili, per vivere il nostro Paese e i suoi monumenti con più attenzione e consapevolezza. Ogni periodo verrà approfondito da autorevoli professori universitari e storici dell’arte, con un taglio divulgativo adatto a tutti, anche senza una preparazione specifica, con un inquadramento generale e l’illustrazione di esempi sul territorio.

Obiettivo del ciclo di incontri è mettere chiunque in grado di saper riconoscere e collocare un’opera, un oggetto, un edificio, un complesso, una parte di città nello spazio e nel giusto periodo cronologico, riconoscendone i caratteri essenziali, anche attraverso paragoni e comparazioni; leggere l’architettura del passato, analizzando e interpretando le tracce grafiche e materiali riconoscendone le differenze tra tempi e luoghi.

Gli incontri, dedicati a chiunque ami le bellezze del nostro Paese

Ogni incontro sarà suddiviso in due momenti: un inquadramento storico e artistico generale con un occhio di riguardo ai monumenti più celebri e significativi a cui seguirà l’approfondimento sul territorio, con esempi vicini a noi.

Il ciclo si rivolge a tutti: amanti delle bellezze del nostro Paese, viaggiatori, fotografi, insegnanti, studenti, curiosi ad ogni livello. Chiunque potrà trovare risposte senza timore di annoiarsi. Su richiesta saranno rilasciati attestati di partecipazione.

Ogni incontro avrà una durata di 2 ore ca., dalle ore 20:30 alle ore 22:30 e sarà ospitato nella Sala Convegni della Fondazione Geometri di Cuneo (gentilmente concessa), in via S. Giovanni Bosco 7/a, Cuneo (Complesso Agorà).

Contributo: 10€/incontro | 8€ iscritti FAI | 5€ studenti abbonamento 6 incontri: 50€ | 40€ iscritti FAI | 25€ studenti Il contributo raccolto è interamente devoluto al FAI per la missione di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio artistico e naturalistico italiano. Possibilità di iscriversi al FAI in loco e approfittare, da subito, delle condizioni privilegiate.

Iscrizioni: faiprenotazioni.fondoambiente.it | 351.5556443 Il ciclo di incontri, per il suo valore culturale, gode del patrocinio del Comune di Cuneo e del contributo della Fondazione CRC e di Oliva cioccolato dal 1924.

Di seguito il programma:
30|03 - Architettura medievale prof.ssa Silvia Beltramo (Politecnico di Torino, Storia dell'architettura) Dall'organicità del Romanico allo slancio trionfale del Gotico: il periodo a cavallo del Mille.

13|04 – Architettura rinascimentale prof. Simone Caldano (Università di Ferrara, Storia dell'Architettura) L'umanesimo e il rinnovamento delle arti: simmetria, bellezza e armonia che si ispirano al classicismo.

27|04 – Barocco e Roccocò (in definizione) Forme grandiose e monumentali insieme a contrasti di linee per lo stile bizzarro che tocca l'animo e i sentimenti.

11|05 – Neoclassicismo prof. Walter Canavesio (Storico dell’arte) Gli stili dell'800 e dell'illuminismo: dal Neoclassicismo allo stile Impero, dall'Eclettismo al Neogotico.

08|06 – Architettura del ‘900 prof. Guido Montanari (Politecnico di Torino Storia dell'arte contemporanea) Il XIX sec: dall'Art Nouveau al Razionalismo, passando per il Postmodern fino al Contemporaneo.

Audisio: "Architettura sempre meno compresa e insegnata"

L’architettura è figlia del suo tempo e lo esprime in tutto: idee sociali e politiche, religione e cultura, modi di essere e di vivere, ricchezza e povertà – afferma Roberto Audisio, Capo Delegazione FAI di Cuneo – e, come è ormai nostra consuetudine, vogliamo sensibilizzare il pubblico partendo proprio dalla conoscenza del tema, certi che la consapevolezza possa portare a vivere il nostro Paese con occhi nuovi e diversi. Con questo ciclo di incontri vorremmo fornire la grammatica di base perché chiunque possa capire il linguaggio dell’architettura e dell’arte, sempre meno insegnata anche nelle scuole, ma fondamentale per la formazione personale di ogni italiano”.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium