/ Attualità

Attualità | 23 marzo 2023, 17:10

"Alba in Fiore" e "Comune Fiorito": la capitale delle Langhe è sempre più colorata

In Comune sono stati consegnati i premi a associazioni, strutture private e cittadini che hanno contribuito a ottenere i "5 Fiori" e il premio a "Communities in bloom"

Il gruppo dei premiati presenti durante la cerimonia svoltasi in Comune ad Alba

Il gruppo dei premiati presenti durante la cerimonia svoltasi in Comune ad Alba

“Alba in Fiore” 2023 (Leggi articolo per l’iscrizione) e “Comune Fiorito”, con una spruzzatina di colore di “Communities in bloom”, il concorso canadese che ha visto Alba protagonista. Questa mattina (23 marzo), nella sala consigliare, si è svolta la premiazione dei vari progetti che hanno abbellito la città anche nel 2022, grazie ai balconi fioriti, agli orti, alle aiuole, ai giardini, di cui l’amministrazione comunale, le associazioni ed i privati si sono presi carico.

Gli assessori Lorenzo Barbero e Elisa Boschiazzo, insieme all’architetto del verde pubblico Flavio Porro, hanno premiato i vari attori di questo progetto che continua a sensibilizzare le persone verso il rispetto dell’ambiente e la valorizzazione dei colori della natura, vera terapia per una città vivibile a livello pubblico e privato.
E così hanno ricevuto i riconoscimenti la scuola “Sandro Pertini” per l’orto didattico che, quest’anno, vedrà la messa in opera di otto nuovi cassoni, e la messa online di un erbario digitale, per permettere ai ragazzi un impegno sia nel pratico che nello studio.

Premiati Asproflor, nella persona di Massimo De Magistris e Luca Zaneilati, l’Arch. Flavio Porro con Franco Colombano, Sergio Ferraro e Marco Paradisi per il progetto che ha portato Alba ad ottenere il riconoscimento di “5 fiori” come Comune Fiorito, Lab In Fiore per l’abbellimento della città.
Il premio “Orto fiorito” è andato a Francesco Vico, che ha ricevuto un assegno di 600 Euro, da spendere in ambito ambientale.

Sono stati consegnati anche i premi speciali alla Consulta del volontariato, nelle persone di Stefano Alessandria e Imma Scaglione, all’associazione dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, alla Croce Rossa per “Progettare insieme”, ai nonni civici, ai volontari di Piedibus, all’Ass. Amici del museo, al centro studi del tartufo, al centro studi Beppe Fenoglio, alla Famija Albeisa, alla Giostra delle 100 Torri, al gruppo degli sbandieratori, all’organizzazione di “Messer tulipano” di Pralormo per la collaborazione con il Comune di Alba nell’abbellimento della città con i bulbi di tulipano, all’Aspromiele per il progetto “Bee Street” e per gli alveari a San Cassiano, all’Ottolenghi per il progetto multisensoriale, all’Ass. Ludica, al  Garante dei disabili per l’importante sensibilizzazione ad un’inclusione sempre più normale, ai cittadini, a Nicolino Coppola per “Communities in Bloom”, ed a Andrea Canavero per la cura dell’aiuola in corso Europa.

«Anche quest’anno gli albesi hanno dimostrato il loro “pollice verde”, all’insegna della sensibilizzazione verso la natura - hanno dichiarato gli assessori Elisa Boschiazzo e Lorenzo Barbero - espressa attraverso la cura dei fiori che colorano Alba. Una bellezza visiva e di persone che donano il loro tempo alla città. Grazie ai colleghi Fernanda Abellonio e Emanuele Bolla per la collaborazione durante la visita della giuria, al consiglio comunale, al dirigente dell’ufficio tecnico ed al suo team, ed a tutti voi che avere reso possibile tutto questo».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium