/ Attualità

Attualità | 15 marzo 2023, 10:02

Case green, Gancia (Lega): "Provvedimento sbagliato che va radicalmente cambiato"

"Non possono essere le famiglie a reddito più basso a pagare i costi della transizione energetica"

Gianna Gancia

Gianna Gancia

"Oggi nella seduta del Parlamento Europeo ho votato contro la proposta di direttiva che prevede l'obbligo di realizzare interventi di efficientamento energetico su tutti gli immobili europei, una proposta scritta male, che rischia di tradursi in una forte penalizzazione per milioni di famiglie italiane in un momento congiunturale economico già molto difficile".

Lo afferma l’on. Gianna Gancia, europarlamentare della Lega.

"Ovviamente occorrerà stabilire un percorso graduale che porti ad una rigenerazione green del nostro patrimonio edilizio - prosegue l'onorevole - , ma questa rigenerazione dovrà avere tempi ragionevoli, attraverso una politica di incentivi e stanziamenti mirati, senza penalizzare le famiglie".

"Ora il testo va radicalmente cambiato nei negoziati tra le istituzione europee, perché non possono essere le famiglie a reddito più basso a pagare i costi della transizione energetica - conclude Gancia - . È sul capitolo dei finanziamenti che, infatti, si giocherà la partita più importante. Mi batterò in tutti i modi possibili contro nuovi oneri e nuove imposizioni sulle spalle delle famiglie".

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium