/ Attualità

Attualità | 12 marzo 2023, 17:25

Un abbraccio virtuale a chi soffre di disturbi alimentari: fiocchetti lilla in alcune rotonde a Cuneo e Paesana

Il prossimo 15 marzo si celebra la Giornata nazionale dedicata a questi disrturbi sempre più diffusi, anche tra i giovanissimi. Tante iniziative con l'associazione A-Fidati, attiva sul territorio

Un abbraccio virtuale a chi soffre di disturbi alimentari: fiocchetti lilla in alcune rotonde a Cuneo e Paesana

Mercoledì 15 marzo, a Cuneo e a Paesana, ad alcuni automobilisti capiterà di imbattersi in alcune rotonde decorate con tanti fiocchetti lilla.

Verranno posizionati per ricordare a tutti la Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, dedicata a chi soffre di Disturbi del Comportamento Alimentare e alle loro famiglie, oltre a ricordare tutte le persone che in questi anni hanno perso la vita a causa di queste malattie.

L’Associazione A-fidati quest’anno ha deciso, tra le altre iniziative, di evidenziare così questa giornata, cercando di portare all’attenzione di tutti queste patologie purtroppo in forte aumento in questi anni.

L'invito è quello, transitando in queste rotonde, di dedicare un pensiero alle molte famiglie che sono in forte difficoltà nell’affrontare questo tsunami che le travolge, e che molte volte si sentono sole nella lotta quotidiana alla malattia.
Sarà come sentire un gigantesco abbraccio ed un incoraggiamento a non mollare.

La giornata del Fiocchetto Lilla compie 12 anni. E il 15 marzo il lilla sarà ovunque. Un significato solo: una lotta che sta diventando sempre più urgente.

Sempre più persone fragili toccate dall’insicurezza si rifugiano in un tunnel legato al mangiare, quando è poi la malattia a mangiare loro.

Scrivono dall'associazione A-Fidati: "Quest’anno abbiamo deciso di proporre ai lettori, in occasione della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla, le riflessioni di alcuni genitori e familiari che ringraziamo di cuore per la disponibilità a condividere le loro esperienze.

Queste riflessioni, scritte in modo anonimo per tutelare la privacy di genitori e figli, rappresentano bene il vissuto dei genitori, dei familiari, dei figli quando in famiglia irrompe il mostro del Disturbo dell’ Alimentazione e della Nutrizione (D.A.N.).
Evidenziano anche la difficoltà nel trovare i percorsi di cura, sono il riassunto di quanto arriva al nostro punto di ascolto telefonico, che chiede aiuto a noi di A-fidati ma deve interrrogare tutti.      

Rappresentano e vogliono essere la voce di molte famiglie che vivono nel silenzio e nell’ombra le loro fatiche, che sono così travolte da questo tsunami che non riescono neanche e parlarne o a scriverne. A tutte loro vada il nostro forte abbraccio, l’invito a non mollare, e la disponibilità ad ascoltarle".

Le testimonianze sono in allegato all'articolo.

 

Files:
 Articolo esperienze familiari (24 kB)

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium