/ Al Direttore

Al Direttore | 11 marzo 2023, 17:25

"Seguo un parente affetto da glaucoma. In provincia non ci sono posti per visite di controllo"

Un lettore spiega che la visita, fino allo scorso autunno a prenotazione interna, è sempre stata fatta al Santa Croce. Ora si prenota tramite CUP, che rimanda a ospedali distanti più di 100 chilometri

"Seguo un parente affetto da glaucoma. In provincia non ci sono posti per visite di controllo"

Ha comprensibilmente scatenato moltre reazioni la lettera pubblicata ieri su Targatocn, relativa ai tempi di attesa per una visita oculistica, tempi che si sono nettamente allungati rispetto ad appena un anno fa, quando si era in emergenza Covid.

 

E sul tema ci ha scritto un altro lettore, che auspica una replica delle strutture sanitarie del territorio

"Seguo da anni un parente affetto da glaucoma che fino allo scorso autunno era regolarmente sottoposto a visita di controllo oculistica presso il Santa Croce con prenotazione interna.

Ora mi è stato spiegato che l'ospedale non effettua più questo servizio e che occorre prenotarsi con impegnativa del medico di famiglia tramite il cup regionale.

Dallo scorso dicembre, più volte la settimana, mi collego al sito e confermo che in tutta la provincia di Cuneo, ad oggi, non sono disponibili appuntamenti in assoluto. Vengono proposti gli ambulatori già citati nella precedente segnalazione, che risultano tutti a distanze superiori ai 100 km. Capisco che il covid abbia causato ritardi anche lunghi, ma cosa pensa di fare l'Asl per affrontare il problema?"

al direttore

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium