/ Rally Regione Piemonte

Rally Regione Piemonte | 27 febbraio 2023, 18:39

Rally Regione Piemonte: un intero territorio pronto ad abbracciare il proprio evento “sostenibile”

La corsa albese in programma dal 13 al 15 aprile sarà la seconda prova tricolore, valida anche per Coppa Rally di Zona, Wrc Plus e Tour European Rally Series

Rally Regione Piemonte: un intero territorio pronto ad abbracciare il proprio evento “sostenibile”

#RA Rally Regione Piemonte. E’ il nome dell’eredità di una tradizione unica nelle corse su strada, quanto sul territorio. E’ la tradizione del Rally di Alba, che anche con l’edizione 2023, il 13, 14 e 15 aprile, torna a guardare sempre più verso un respiro internazionale.

Un respiro che va oltre i confini partendo dal nome, “Regione Piemonte”, che caratterizza la denominazione dell’evento da quest’anno, evidenziando in modo marcato il forte legame col territorio, con le sue istituzioni, con la sua gente. 

Un respiro con orizzonti sempre più allargati che parte dalla validità del Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco (Ciar-Sparco), con la Coppa Rally di Zona 1, passando per la conferma del Tour European Rally Series (TER) e offrendo emozioni uniche pure con la Coppa Wrc Plus, il cui calendario comprende quattro gare selezionate in diverse zone d’Italia.

Passione, internazionalità e territorio. Queste sono le parole chiave che ispirano l’organizzazione, l’Asd Cinzano Rally Team, che saranno ribadite chiare e forti per la 17ª edizione di una delle gare di rally più iconiche in Italia. Quest’anno il Trofeo Silvio Stroppiana proseguirà la propria “mission” di ambasciatore di una intera terra che con i motori ha un legame indissolubile.

Fabio Carosso, vice presidente della Regione Piemonte: “Il Rally Regione Piemonte, è passione per il territorio, non è soltanto una manifestazione sportiva che coinvolge tanti appassionati ma crea un forte indotto e valorizza il nostro territorio. Noi crediamo fortemente da anni in questa manifestazione e siamo al fianco di Cinzano Rally Team, il Rally di Alba ha ricadute positive per il turismo, e lo è da sempre. Un evento sempre più internazionale, più avvincente ma anche più green con il progetto Green Tires per la salvaguardia del patrimonio dell’UNESCO rappresentato dalle Langhe. Da qualche anno le emissioni prodotte durante la due giorni vengono totalmente compensate mediante la piantumazione di piante tartufigene.”

SPORT ED ECOSOSTENIBILITA’

Far convivere il motorsport con la sostenibilità ambientale, come ha accennato sopra il vicepresidente regionale, è possibile e il Rally di Alba da tempo ne è l’esempio più immediato. Lo scorso anno, ai sindaci dei Comuni che hanno ospitato l’evento sono state consegnate da Cinzano Rally Team diverse piante tartufigene (acquistate direttamente dal vivaio regionale), in modo da assorbire la CO2 emesse durante l’evento. Questi alberi messi a dimora nei paesi di Langa, una volta sviluppati, andranno a compensare annualmente emissioni pari a 35mila chilometri di percorrenza con le auto e quest’anno questa azione concreta verrà riproposta per azzerare l'impatto della passione rallistica con il territorio. 

Inoltre, anche per l’edizione 2023, verrà risposto il progetto, sostenuto dalla Confartigianato Imprese  Cuneo-categoria autoriparatori e dal Consorzio dell’Asti DOCG e del Moscato d’Asti DOCG, sensibilizzando gli equipaggi e le scuderie partecipanti a selezionare e conferire i materiali di rifiuto nei contenitori per la raccolta differenziata che verranno posizionati nei parchi assistenza di Piazza Medford e Piazza Prunotto, nell’area di arrivo in Piazza San Paolo ad Alba.

Agli spettatori presenti sulle strade di Langa verrà chiesto di ripulire eventuali rifiuti rinvenuti a bordo strada. A chi si impegnerà nella raccolta verrà consegnata un apposito contenitore per depositare i rifiuti che, alla restituzione, verrà scambiato con un gadget. Sul percorso poi, una apposita vettura elettrica “eco scopa” percorrerà le strade a termine dell’evento raccogliendo rifiuti e segnalando i punti in cui intervenire per una pulizia più accurata dei luoghi accurata.

IL PROGRAMMA

Le iscrizioni al 17° #RA Rally Regione Piemonte saranno aperte, attraverso la consueta procedura digitale sul portale Aci Sport da lunedì 13 marzo a mercoledì 5 aprile. Sabato 8 aprile distribuzione road book e ricognizioni autorizzate per il Crz che potranno proseguire nel conoscere il percorso giovedì 13, assieme agli equipaggi iscritti alla gara Ciar.  In serata è prevista una prima sessione di verifiche sportive e tecniche per gli iscritti al campionato Ciar, così saranno pronti per lo shakedown del mattino successivo a partire dalle 8. Venerdì 14, dopo le verifiche, sullo shakedown saranno presenti gli altri partecipanti.

Alle 15.30 di venerdì 14 aprile verrà data la partenza da piazza San Paolo di Alba per la “power stage” Ciar, con diretta Tv che sarà anche la prima prova speciale della gara Crz. Sabato 15 la gara Ciar si svolgerà su altre 7 prove speciali (due da ripetere due volte e una da ripetere tre volte) per concludersi alle 19.40 con la premiazione, sempre in piazza San Paolo. Prima, nel pomeriggio, saliranno sul palco i vincitori del Crz, che si svolgerà in coda al Ciar su altre 5 prove speciali per concludersi allee 17.30. Sarà un percorso ben collaudato, quello proposto quest’anno, con il massimo possibile di prove speciali. Saranno 101 km nella gara tricolore e TER e 73 in quella Crz e Wrc Plus.

 

Programma, tempi e mappa CIAR sono in questa pagina: https://tinyurl.com/yx8aba76
Programma, tempi e mappa CRZ sono in questa pagina: https://tinyurl.com/4v383sht

www.rallyregionepiemonte.com

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium