/ Attualità

Attualità | 13 febbraio 2023, 08:59

Bra la speranza rinnovata, grazie alla festa di N.S. di Lourdes, nella Giornata del Malato [FOTO]

Grande partecipazione di fede alle celebrazioni dell’11 e 12 febbraio ai Fratini e al Santuario della Madonna dei Fiori

Bra la speranza rinnovata, grazie alla festa di N.S. di Lourdes, nella Giornata del Malato [FOTO]

Giorno di festa e occasione di preghiera e di riflessione a Bra.

Anche quest’anno i Fratini hanno dedicato la giornata dell’11 febbraio alla Madonna di Lourdes con un ricco programma di celebrazioni, culminato con la Santa Messa nella chiesa di Santa Maria degli Angeli e la supplica alla Vergine Maria davanti alla replica della Grotta di Massabielle.

La tradizionale festa mariana è coincisa con la XXXI Giornata Mondiale del Malato, una ricorrenza istituita il 13 maggio 1992 da San Giovanni Paolo II. A partire dall’11 febbraio 1993 la memoria liturgica della Madonna di Lourdes ha assunto anche il carattere di momento speciale di preghiera e condivisione, di offerta della sofferenza. Proprio l’11 febbraio, ma del 1858, vi fu la prima apparizione della Vergine Maria a Bernadette Soubirous.

Quel giorno la giovane raggiunse Massabielle (piccolo borgo francese) per raccogliere legna in compagnia di una sorella e di un’amica e, intenta a levarsi le calze per attraversare il fiume Gave, udì una sorta di suono di vento e in una grotta vide una «Signora misteriosa con un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla su ogni piede».

Bernadette, dopo aver fatto il segno della croce, si unì a Lei nella recita del Rosario. Seguiranno altre 17 apparizioni nei mesi successivi.

La solennità di Nostra Signora di Lourdes e la Giornata Mondiale del Malato vede da sempre l’Oftal in prima fila per celebrare nella preghiera e nella comunione fraterna questa ricorrenza che ricorda l’essenza che fa vivere l’associazione.

In questo senso, il gruppo Oftal Bra-Lombriasco, incrementato da tanti fedeli, si è dato appuntamento nella serata di sabato 11 febbraio al Santuario della Madonna dei Fiori, dove si è respirata l’atmosfera di Lourdes, quella sorprendente che continua a stupire con la solenne processione “aux flambeaux” e le fiaccole accese, dopo il Santo Rosario.

Sempre al Santuario nuovo della Madonna dei Fiori, nel pomeriggio di domenica 12 febbraio, la recita del Rosario ha preceduto la Messa per gli ammalati e il lieto momento conviviale.

Il pensiero che ha accompagnato la XXXI Giornata del Malato è tutto nel messaggio di papa Francesco dal titolo “Abbi cura di lui”, un invito a riflettere sul fatto che attraverso l’esperienza della fragilità e della malattia possiamo imparare a camminare insieme secondo lo stile di Dio, che è vicinanza, compassione e tenerezza.

Il rettore del Santuario, don Enzo Torchio, riprendendo il messaggio del Papa, ha voluto sottolineare la necessità di vivere il grande mistero del dolore e della malattia come occasione per crescere tutti uniti nell’amore e nel dono della fede riponendo, sull’esempio di Maria, fiducia e speranza nel Signore.

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium