/ Economia

Economia | 31 gennaio 2023, 11:52

Banca d’Alba prima in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta tra le "Banche Leader" del quotidiano Milano Finanza

Per l'istituto langarolo anche l’attestato “Campioni di Servizio 2022” del tedesco Itqf, che sulla base di un sondaggio rivolto a 250mila persone la premia a livello nazionale per la qualità del servizio alla clientela

Da sinistra l'amministratore delegato Pier Paolo Stra, il presidente Tino Cornaglia e il direttore generale Riccardo Corino

Da sinistra l'amministratore delegato Pier Paolo Stra, il presidente Tino Cornaglia e il direttore generale Riccardo Corino

Recentemente "Milano Finanza", uno dei più diffusi quotidiani economici nazionali, ha pubblicato l’Atlante “Banche Leader”, che annualmente analizza e classifica le 333 banche italiane secondo diversi parametri finanziari; Banca d’Alba si colloca ai vertici degli istituti nazionali e al primo posto tra le banche di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Il super indice delle eccellenze regionali tiene conto degli indicatori di solidità, redditività e qualità del credito, coniugando i diversi parametri di bilancio con l’obiettivo di individuare gli istituti che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di generare profitti.

Il direttore generale Riccardo Corino: “Banca d’Alba eccelle in tutti gli indicatori, espressione numerica dei punti cardine della nostra banca: la solidità rafforzata in questi anni, la produttività eccezionale, l’alta qualità del credito. A proposito del credito: siamo sesti tra tutte le banche italiane per la bassa percentuale di crediti deteriorati sul totale degli impieghi. Questo equilibrio virtuoso tra gli indicatori certifica la bontà del nostro modello di business ed è la miglior garanzia di sviluppo e crescita futura”.

Il presidente Tino Cornaglia: “Questo riconoscimento significa aver svolto appieno il ruolo di banca del territorio, con serietà, prudenza e professionalità. Gli attestati sono sempre motivo di orgoglio, ma non ci distolgono in alcun modo dal nostro vero obiettivo: continuare ad avere la fiducia dei nostri soci e clienti, che crescono ogni anno confermando la bontà del nostro modello”.

Il vicepresidente Pierpaolo Stra: “Nel credito cooperativo nazionale esiste un vero e proprio “modello Banca d’Alba” che viene preso ad esempio dalle altre BCC; non solo perché siamo la prima banca in Italia per numero di soci e la seconda per volumi dopo Roma, ma anche e soprattutto per il nostro modello di business che parte dal presidio capillare del territorio di riferimento grazie al lavoro delle nostre filiali, con l’obiettivo di soddisfare nel miglior modo possibile le esigenze dei nostri soci e clienti”.

Inoltre, dall’ITQF (Istituto Tecnico Qualità e Finanza) di Monaco di Baviera è arrivato per Banca d’Alba anche l’attestato “Campioni di Servizio 2022”, che la premia a livello nazionale per la qualità del servizio alla clientela, sulla base di un sondaggio rivolto a 250mila persone.

Il direttore Corino: “E’ un riconoscimento che condivido con tutti i 510 colleghi che rappresentano la vera eccellenza di Banca d’Alba. Siamo orgogliosi perché riconosce uno dei nostri punti di forza: servire al meglio i nostri Soci, le famiglie e le aziende del nostro territorio”.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium