/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2023, 12:17

Il Comitato del quartiere Oltreferrovia di Bra apre i tesseramenti 2023

Il presidente Mario Porello invita la popolazione alle riunioni per discutere gli eventuali problemi da risolvere. Tra le proposte un dosso a metà di via Pertini

Mario Porello, il presidente del Comitato di quartiere Oltreferrovia di Bra

Mario Porello, il presidente del Comitato di quartiere Oltreferrovia di Bra

Il Comitato del quartiere Oltreferrovia di Bra apre i tesseramenti per il 2023: la quota minima per iscriversi, o per rinnovare la propria tessera, è di 2 Euro, ma chi vuole può offrire di più.

Il presidente Mario Porello: "Continuiamo a ritrovarci nelle nostre consuete riunioni del primo martedì di ogni mese, aperte a tutti i cittadini, in cui discutiamo di eventuali problematicità da segnalare al Comune. Durante la prossima, prevista per il 7 febbraio, decideremo ufficialmente la data per la festa del quartiere, che dovrebbe essere il 17 giugno"

Al momento nel quartiere ci si sta occupando delle aiuole in via Piumati, togliendo tutti i cespugli di rose, pieni di rifiuti, e della piantumazione di alcune siepi collegate a un prato verde. "All’estero, per chi butta per terra cicche di sigarette sono previste multe salate e le persone sono ben educate, qui invece persiste la maleducazione di chi poi è il primo a lamentarsi per quello che fa", commenta Porello.

Altre questioni rilevanti per ora non ce ne sono, ma il Comitato intanto ha proposto di inserire un dosso a metà di via Pertini. "Nella strada è previsto ora un senso unico molto funzionale, ma questo ha portato a fare in modo che molti ritardatari, tra gli operai della Rolfo e i genitori che accompagnano i figli a scuola, passino di lì molto veloci. Gli abitanti della via hanno già sporto diverse lamentele".

Rimane inoltre la questione del passaggio pedonale davanti alla farmacia Fides, dove più volte il paletto è stato portato via dalle auto o dai camion. "Il punto è pericoloso per chi passa a piedi, ma ancora una volta la situazione è causata dalla negligenza delle persone. Abbiamo proposto al Comune di mettere qualcosa di più stabile, che non possa essere toltocommenta Porello.

Luca Sottimano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium