/ Economia

Economia | 16 gennaio 2023, 18:43

Come aggiungere un tocco professionale e/o personale alla propria attività?

Chiunque gestisca un’attività imprenditoriale è consapevole di quanto sia importante offrire ai propri interlocutori un’impressione positiva e professionale

Come aggiungere un tocco professionale e/o personale alla propria attività?

Chiunque gestisca un’attività imprenditoriale, piccola o grande che sia, è consapevole di quanto oggi sia importante offrire ai propri interlocutori (clienti, fornitori, rappresentanti, istituti di credito ecc.) un’impressione positiva e decisamente professionale.

Offrire ottimi prodotti od ottimi servizi è sicuramente fondamentale quando si gestisce un’impresa commerciale, ma è anche vero che talvolta può non essere sufficiente; giusto o no che sia, anche l’occhio vuole la sua parte e spesso sono i piccoli dettagli che fanno la differenza come, per esempio, un logo aziendale ben concepito, uno slogan commerciale accattivante e via discorrendo. Come si suol dire, la pubblicità è l’anima del commercio…

Sicuramente un ottimo modo per impressionare favorevolmente i propri interlocutori commerciali è quello di dare un tocco professionale e/o personale alla propria attività.  

L’importanza della brand identity

In un mondo concorrenziale sempre più agguerrito come quello attuale, sta assumendo una sempre maggiore importanza la cosiddetta brand identity (uno degli step fondamentali del brand management), un’espressione con la quale ci si riferisce a tutti quegli elementi che, appunto identificano e personalizzano l’azienda, come per esempio il nome o il logo.

Un semplice esempio può essere quello della personalizzazione dei documenti con l’utilizzo di timbri a secco; si tratta di un modo sofisticato ed elegante per marcare i propri documenti con un timbro in rilievo; grazie al timbro a secco, infatti, è possibile, in modo semplice e veloce, applicare una stampa a rilievo a secco su qualsiasi tipo di lettera, busta, documentazione varia ecc. Vediamo alcuni esempi.

Con i timbri a secco si possono personalizzare la corrispondenza personale, i documenti aziendali, gli articoli da cancelleria; si possono creare originali etichette per vini o altri prodotti in bottiglia, contrassegnare libri, preparare inviti per ricevimenti, convegni, matrimoni ecc. Ovviamente sarà possibile anche scegliere il colore che si ritiene più adeguato alla situazione.

Parlando di timbri e di professionalità, non si può ovviamente dimenticare l’importanza dei cosiddetti timbri da ufficio, per esempio quelli datari, quelli numeratori e quelli cifrari; si tratta infatti di strumenti indispensabili per un qualsiasi ufficio; i timbri datari, per esempio, possono essere utili per imprimere sulle fatture la data di pagamento, per protocollare o confermare un documento ecc. 

Anche i timbri numeratori e cifrari sono un accessorio di notevole importanza, soprattutto negli uffici amministrativi; sono utilissimi, per esempio, per ordinare le fatture, gli ordini e qualsiasi altro tipo di documento fiscale o interno. Chi lavora o ha lavorato in un ufficio amministrativo sa benissimo quanto sia importante che documenti siano ordinati in modo rapido e soprattutto preciso.

Come viene realizzato un timbro professionale?

Esistono aziende specializzate che si occupano della realizzazione, in tempi molti brevi, di timbri professionali di alta qualità; la cosa importante è scegliere con attenzione il tipo di personalizzazione desiderata e, ovviamente, indicare tutte le informazioni che vogliamo siano presenti nel timbro. Una volta scelto il “look” del timbro è necessario creare un documento personalizzato online; i formati accettati sono numerosi (ai, doc, docx, eps, jpg, pdf, png, tiff, xls, xlsx) e tutti facilmente creabili con i software normalmente disponibili su qualsiasi notebook o pc.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium