/ Solidarietà

Solidarietà | 12 gennaio 2023, 15:08

Si cercano generatori di corrente da portare agli ospedali nei territori della guerra in Ucraina

Nuova spedizione da parte di Kira, l'associazione fondata dal verzuolese Paride Lanciani. La partenza è prevista per mercoledì 8 febbraio

Il generatore donato da un'azienda di Marene e che ha portato energia all'ospedale di Izyum

Il generatore donato da un'azienda di Marene e che ha portato energia all'ospedale di Izyum

Una nuova spedizione umanitaria di Kira Aid Association sarà organizzata per l'inizio di febbraio alla volta dell'Ucraina dopo l'ultima del 2022, nei giorni prima di Natale.

La partenza è prevista per mercoledì 8 febbraio con rientro programmato per il 12 febbraio.

"Continua senza tregua l’assedio sul territorio ucraino da parte dell’esercito russo. - si legge nella nota redatta dall'associazione - I bombardamenti sui principali obiettivi strategici stanno mettendo a dura prova l’intera popolazione e tutte le strutture annesse al funzionamento sociale. La popolazione ha urgente necessità di gruppi elettrogeni in grado di rendere energia sufficiente per garantire il funzionamento di strutture essenziali quali sono gli ospedali."

L'obiettivo è quello di fare arrivare agli ospedali nelle città oggi più colpite e a quelli presenti nelle retrovie dei fronti di guerra, il maggior numero di generatori di corrente.

"Il costo di questi strumenti - spiega Paride Lanciani, verzuolese, fondatore dell'associazione - è elevato quindi riveste carattere prioritario il vostro importante e generoso contributo economico come quello di tutte le aziende sul nostro territorio che vorranno dimostrare sensibilità al nuovo difficile tempo che l’Ucraina sta vivendo. La missione è dedicata alla donazione di gruppi elettrogeni di varia potenza e dimensione, con base fondamentale minima per garantire la partenza di non meno di tre elementi generatori di grandi dimensioni."

L'obiettivo è raccogliere generatori di corrente di qualunque tipo e dimensione, Ma anche generatori più grandi (da 10 Kw a 50 Kw). Non verrà raccolto alcun altro tipo di materiale in quanto l'organizzazione del trasporto è mirata a questi strumenti di notevole peso e dimensione.

Come nelle scorse spedizioni il punto di raccolta sarà allestito presso la Bigmat in via Unità d'Italia 20 a Manta.

Per le donazioni economiche sono si può eseguire un bonifico alla Kira Aid Association (Codice Iban: IT53 B 05034 46770 000000017652) oppure tramite Satispay (scrivere KIRA alla voce 'Negozi' o inquadrare il qr Code in allegato).

Come nelle precedenti spedizioni la comitiva di Kira si unirà a quella organizzata dall'istituto Maria Ausiliatrice, scuola paritaria salesiana di Lecco.

Per maggiori dettagli: Paride Lanciani - Cell. 3481448199


 

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium