/ Attualità

Attualità | 05 gennaio 2023, 16:09

La Langa dei grandi vini piange il barolista Luciano Sandrone

Settantasei anni, da semplice cantiniere diede vita a una cantina affermatasi in pochi anni ai vertici dell’enologia di casa nostra

Luciano Sandrone, aveva 76 anni (Fb)

Luciano Sandrone, aveva 76 anni (Fb)

"Se ne va un altro grande produttore, un’altra figura capace di rappresentare Barolo e la nostra enologia di eccellenza in giro per il mondo. Anche lui ancora troppo giovane, anche lui troppo velocemente, come era stato pochi anni fa per Beppe Rinaldi. Una perdita che lascia senza parole e che riporta col pensiero a quanto Luciano ha saputo fare per i successi internazionali di questo territorio".

Con queste parole la sindaca di Barolo Renata Bianco commenta la notizia che dalla tarda mattinata di oggi, giovedì 5 gennaio, ha iniziato a diffondersi nel centro langarolo e tra i produttori di Langhe e Roero con la scomparsa del barolista Luciano Sandrone, affermato nome dell’enologia di casa nostra, spentosi a 76 anni per l’improvviso aggravarsi delle sue condizioni di salute, minate da un male contro il quale lottava ormai da alcuni anni.   

L’uomo si è spento nella sua abitazione di Barolo, a poca distanza da quella cantina vinicola che lui stesso aveva fondato dopo aver iniziato a lavorare come semplice cantiniere per un’altra realtà del territorio, dando vita in pochi anni all’affermata azienda nella quale continuava a lavorare con l’aiuto della moglie Mariuccia, del fratello Luca, della figlia Barbara e da qualche tempo anche dei nipoti Alessia e Stefano.

Proprio nella cantina di via Pugnane, alle porte del paese lungo via Alba, verrà ora allestita la camera ardente nell’attesa delle esequie, ancora da fissare.

"Come amministrazione ci stringiamo con affetto al dolore della famiglia", dice ancora la sindaca Bianco, vicina anche al fratello Luca, in passato attivo componente del consiglio comunale langarolo.  

Ezio Massucco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium