/ Attualità

Attualità | 27 dicembre 2022, 15:57

Bra come Betlemme, grazie al presepe vivente di Bandito

Per due giorni la frazione si è immedesimata nel significato profondo del Natale, radice della più gioiosa festa dell’anno

Nella foto la Natività al presepe vivente di Bandito

Nella foto la Natività al presepe vivente di Bandito

Partecipazione di pubblico al presepe vivente che ha animato Bandito nelle giornate del 24 e 26 dicembre. Un evento che ha trasformato per alcune ore i cortili e il chiostro della parrocchia Assunzione di Maria Vergine nel villaggio di Betlemme, rinnovando il miracolo del Natale.

La partecipazione è stata corale: il gruppo di volontari, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Bra, ha dato vita a scenografie di mestieri antichi e attimi di vita quotidiana, senza dimenticare il fulcro della manifestazione.

Arrivati davanti alla Natività, si poteva avvertire tutta la meraviglia che guidò San Francesco nella notte di Natale del 1223 a Greccio, quando desiderò mettere in scena il primo presepe vivente, invitando a contemplare il Signore fattosi Bambino.

Dar vita al presepe vivente è stata per tutta la frazione braidese l’occasione di immedesimarsi nel significato profondo del Natale cristiano, radice della più gioiosa festa dell’anno.

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium