ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 19 dicembre 2022, 16:21

L'avventura di Andrea Serale, ex studente dell'alberghiero di Mondovì, in gara alle selezioni italiane del Bocuse d’Or

Residente a Cuneo, ha da poco concluso i suoi studi e rappresenterà il Piemonte nel team dello chef Francesco D'Errico de "La Madernassa" di Guarene

Andrea Serale

Andrea Serale

E' ufficialmente partita la corsa al Bocuse d'Or 2025

La presentazione dei team che, domenica 19 febbraio 2023, ai Campionati della Cucina Italiana della FIC (Federazione Italiana Cuochi) si contenderanno il posto per partecipare alla finale europea del concorso di cucina più importante al mondo si è tenuta a inizio dicembre in Galleria Vittorio Emanuele a Milano (leggi qui).

Nella squadra che rappresenterà il Piemonte, capitanata dallo chef Francesco D'Errico, de "La Madernassa" di Guarene, ci saranno Stefano Bongiovanni, coach (Il Banchetto, Novello), col supporto di Erik Macario (Trattoria della Posta di Pradeboni, Peveragno), Domenico Pavan (Il Banchetto di Novello) e il giovane Andrea Serale (La Madernassa di Guarene), come commis. 

Residente a Cuneo, Andrea Serale ha da poco concluso i suoi studi all'Istituto Alberghiero "Giolitti" di Mondovì e nello scorso aprile ha conquistato la medaglia d'oro come migliore allievo ai Campionati Italiani di Cucina organizzati dalla FIC (Federazione Italiana Cuochi) al Rimini Expo (leggi qui).

"La notizia che Andrea Serale - diplomatosi lo scorso luglio presso il nostro istituto Alberghiero Giolitti - parteciperà alle selezioni nazionali del prestigioso concorso Bocuse d'Or ci riempie di gioia e di orgoglio" - commenta la prof. Donatella Garello, dirigente dell'Istituto Alberghiero di Mondovì -. "Fin dal suo ingresso in prima, Andrea ha mostrato una profonda passione per la cucina, caratteristica che - unita a una naturale curiosità e voglia di imparare e a un atteggiamento umile e attento - lo hanno portato a raggiungere obiettivi importanti già durante il quinquennio. Siamo felici che questa notizia giunga a coronare l'anno che celebra il cinquantesimo di fondazione della nostra scuola alberghiera, a sottolineare il lavoro costante dei docenti, teso anche a coltivare i giovani talenti. Inserito in un team di grandi nomi della cucina italiana, siamo sicuri che Andrea saprà porsi con piena consapevolezza, pronto a vivere una esperienza preziosa e a farne tesoro. Ad Andrea, dunque, il più affettuoso "in bocca al lupo" di tutti noi dell'Alberghiero Giolitti di Mondovì!".

"Per me è un onore e un'emozione grandissima poter far parte di questo team" - racconta Andrea raggiunto telefonicamente- "Intanto ci tengo a ringraziare il mio chef perché lavorare con lui è per me una grande occasione di crescita professionale e non solo. Il Bocuse d'Or è la competizione per eccellenza nel mondo e poterne far parte è qualcosa di davvero incredibile, un sogno che si avvera. Le sensazioni che ho sono molto positive, anche se so che non sarà semplice, però siamo una squadra affiatata e questo ci permetterà sicuramente di dare il meglio anche sotto pressione".

La finale italiana si terrà a Rimini a febbraio 2023 e speriamo che porti bene come è già stato in passato. 

"La sfida si articolerà su due prove. - prosegue Andrea - "Un plateau a base di carne, il cui prodotto principale sarà l'anatra, che dovrà avere due guarnizioni di cui il riso Carnaroli e un piatto a base di pesce, che sarà lo storione con tre guarnizioni".

L'obiettivo dei team sarà quello di interpretare i piatti previsti da ogni prova raccontando al meglio le tradizioni e la cultura dei territori da cui provengono.

Lo chef vincitore, guiderà il Team Italia al turno europeo del 2024 e alle finali del Bocuse d’Or di Lione 2025. Le squadre che parteciperanno alla selezione italiana saranno composte tutte da uno chef candidato, un commis e un coach che si affronteranno nella preparazione di due piatti, usando appunto gli ingredienti principali selezionati dal Comitato Organizzatore.

Verranno giudicati da una “Giuria di Degustazione” composta da importanti chef della cucina italiana, ma anche da una “Giuria Tecnica”.

I team saranno preparati dalla Bocuse d’Or Italy Academy, diretta da Luciano Tona, con Enrico Crippa (presidente) e Carlo Cracco (vicepresidente), e dalla Federazione Italiana Cuochi guidata dal presidente nazionale Rocco Pozzulo.

Arianna Pronestì

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium