ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 16 dicembre 2022, 11:42

Gli autotrasportatori Astra: "La neve era prevista, sbagliati i tempi di intervento per la pulizia delle strade"

L’associazione di categoria: "Ogni anno si ripresenta la stessa situazione. Noi primi a essere messi sotto accusa, ma è mancata un’efficiente gestione dell’evento"

Una delle tante immagini – qui sulla Statale 231 a Govone – di mezzi pesanti in difficoltà a causa della nevicata di ieri

Una delle tante immagini – qui sulla Statale 231 a Govone – di mezzi pesanti in difficoltà a causa della nevicata di ieri

Non ci stanno, gli autotrasportatori della Granda, a finire additati tra i principali responsabili della generalizzata serie di disagi che, durante la nevicata di ieri pomeriggio, ha paralizzato la rete stradale della provincia.  

"Ogni anno si ripresenta la stessa situazione – afferma il presidente di Astra Cuneo-Associazione Trasportatori Ennio Tonoli –. Pochi centimetri di neve e il traffico va in tilt, mezzi intraversati e automobilisti fuori strada o impantanati in salite di lieve pendenza. Eppure era prevista! Lo hanno detto tutti a gran voce e in più luoghi ma, soprattutto, con ampio anticipo rispetto all’evento. La meteorologia ha fatto passi da gigante, ma se ad essa non si affianca un’efficiente organizzazione di gestione dell’evento neve, i risultati saranno sempre quelli di ieri”.

"In queste occasioni il nostro settore – prosegue il segretario generale Astra Cuneo, Gabriele Braccoè il primo a essere messo sotto accusa. 'Tir intraversato', questo il messaggio riproposto all’indomani della nevicata. Ben inteso, ci sarà sicuramente qualche caso di impreparazione ad affrontare queste situazioni, ma se le strade non vengono pulite nel momento giusto, purtroppo anche il più bravo degli autisti rimane bloccato".

Senza contare i danni che l’intero sistema economico subisce con una giornata come quella di ieri.
"Si chiudono le strade ai primi fiocchi di neve ma, quando la situazione è veramente da gestire, nessuna azione concreta – lamentano ancora dall’associazione di categoria –. Non si parte in anticipo con mezzi spargisale. E quindi dopo pochissimo tempo la neve caduta si solidifica formando uno strato ghiacciato che rende impercorribile la via. Nella giornata di ieri si è assistito alla presenza di mezzi da sgombero incolonnati con gli altri utenti della strada e con le pale ormai alzate, nell’impossibilità ormai di fornire un servizio efficace".

"Non è più accettabile – concludono dalla segreteria di Astra Cuneo – che il costo delle emergenze ricada sulla collettività in questo modo e, pertanto, sarebbe doveroso approntare un piano di coordinamento inter-istituzionale efficace, magari anche con il coinvolgimento più fattivo delle associazioni di categoria, al fine di evitare il ripetersi di simili situazioni".

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium