/ Langhe

Langhe | 09 dicembre 2022, 17:49

Guarene: scoperta la piastrella dedicata a Massimo Vacchetto, tricolore di pallapugno 2022

Conferito anche il Premio Guarene alle maestre Rita Boeri e Marina Boffa che per anni hanno insegnato nella scuola di Vaccheria

Il sindaco di Guarene Simone Manzone con il campione di pallapugno Massimo Vacchetto.

Il sindaco di Guarene Simone Manzone con il campione di pallapugno Massimo Vacchetto.

“Un pomeriggio da ricordare ieri a Guarene, ricco di momenti emozionanti” commenta il sindaco Simone Manzone. È diventata ormai una consuetudine dell’8 dicembre la posa della piastrella al Muretto dei Campioni, nella Piazza della Pantalera, dedicata alla squadra vincitrice del campionato di serie A di Pallapugno, che anche quest’anno è stata la Pallonistica Cortemilia, capitanata da quella che è già una leggenda: Massimo Vacchetto.

Alla cerimonia hanno partecipato numerosi campioni del passato fra cui Felice BertolaMassimo Berruti, Donato Feliciano e Carlo Balocco. Particolarmente emozionato Massimo Vacchetto, per la settima volta immortalato da una piastrella artistica, accompagnato da tutta la squadra e dai genitori.

Presso la Sala Anfossi del Palazzo Comunale si è poi svolta la cerimonia di conferimento del Premio Guarene andato quest’anno alle maestre Rita Boeri e Marina Boffa, che hanno insegnato per decenni nella Scuola di Vaccheria e si sono distinte per l’impegno nella formazione dei piccoli e anche per la realizzazione della scuola stessa.

Visibilmente soddisfatto il primo cittadino: “Un grazie a tutti coloro che ogni anno si dedicano all’organizzazione dell’evento, a partire da Ugo Occhiena, Nando Vioglio e tutti gli amministratori che hanno collaborato. Ringrazio quindi la Proloco "Amici di Guarene" e Angelo Delpiano, che hanno curato e deciso l’assegnazione del Premio, riportandolo alle meritate origini.

Per ultimo non posso dimenticare il terzo appuntamento con “Contemporary Music Hub” curato e organizzato da Roero Cultural Events in collaborazione con il Comune di Guarene. In poche ore il centro storico è animato della presenza di decine di persone, in gran parte provenienti da altri paesi, che hanno apprezzato la bellezza del nostro Borgo. Iniziative di questo genere servono anche per attrarre persone e far conoscere le nostre bellezze”.

Silvano Bertaina

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium