/ Sport

Sport | 23 novembre 2022, 22:18

Volley A2/F: il Puma toglie gli artigli! La Lpm Bam Mondovì corsara a Montale per 1-3

Prova di carattere per le Pumine di coach Solforati. L'opposto Clara Decortes ingrana le marce alte e trascina la Lpm Bam Mondovì al successo sul campo dell'Emilbronzo 2000 Montale

La Lpm festeggia dopo il successo contro il Montale (foto ufficio stampa Lpm Bam Mondovì)

La Lpm festeggia dopo il successo contro il Montale (foto ufficio stampa Lpm Bam Mondovì)

Prova di carattere della Lpm Bam Mondovì, che nella delicata trasferta in casa dell'Emilbronzo 2000 Montale conquista una importantissima vittoria per 3-1. Un successo sudato, ma meritato per le Pumine, apparse solide in fase difensiva e a muro. In attacco poi, finalmente si è vista una prova superlativa dell'opposto Clara Decortes (26 punti), che ha dato prova di tutto il suo valore.

Ottima prova anche per la schiacciatrice Laura Grigolo, autrice di 15 punti. Le Pumine sono state brave a contenere la "punta di diamante" della formazione emiliana, Giulia Visintini. Nel Montale da segnalare i 14 punti di Aneta Zojzi. Domenica, intanto, al PalaManera arriva il Sassuolo di Venco e Dhimitriadhi.

PRIMO SET: Clara Decortes mette a terra il primo punto dell'incontro. Longobardi imprecisa in attacco e la Emilbronzo passa a condurre 3-2. Il primo break è per le modenesi, che si portano sul 5-3. Le Pumine reagiscono e ritrovano la parità. La Lpm alza ritmo e muro, piazzando quattro punti di fila per il 6-9. Time-out chiesto da coach Ghibaudi. Al rientro in campo arrivano altri due punti per le pumine. Buon momento per le ragazze di Solforati, attente in difesa e concrete in attacco. Sul 7-14 arriva la seconda richiesta di time-out da parte della panchina emiliana. Montale che continua a commettere diversi errori in attacco ed Lpm che ne approfitta per scappare sul 10-19. Entra in campo Beatrice Giroldi per far rifiatare Ana Tiemi. Due punti recuperati dalle padrone di casa. Sul 15-24 arrivano 9 set-point per il Puma. Al secondo tentativo arriva l'errore al servizio di Montale che chiude il primo set sul 16-25

SECONDO SET: buona ripartenza delle Pumine, che dopo il muro di Decortes vanno a condurre per 1-3. Orgoglio Montale, che dall'1-4 passa al 6-4. Il vantaggio delle padrone di casa sale a +3. Momento di difficoltà per le Pumine, che in seguito a una dubbia decisione arbitrale perdono anche la calma. Sul 13-8 coach Solforati chiama il time-out. Longobardi non graffia e l'Emilbronzo va sul 15-10. A ogni accenno di rimonta il Montale risponde presente. Break per le pumine, che rosicchiano due lunghezze sul 20-17. Time-out chiesto da coach Ghibaudi. Sul 23-18 coach Solforati lo imita chiamando il time-out. Aneta Zojzi trova il punto del 24-18 e alla prima occasione l'Emilbronzo chiude i conti, sempre con Zojzi, brava a fissare il punteggio sul 25-18.

TERZO SET: Montale subito sul 2-0. Pronta reazione delle Pumine, che trovano un break. Squadre in parità sul 5-5. La Lpm prova ad accelerare e ancora con un break va sul 5-8. Time-out chiesto da coach Ghibaudi. Al rientro le emiliane recuperano due lunghezze. Pumine nuovamente a +3. La Lpm prova a spingere e vola sul 10-15. Gioco fermo per la seconda richiesta di time-out di Ghibaudi. L'opposto del Puma Clara Decortes continua ad essere efficace in attacco e la Lpm va a condurre 12-18. Bel punto di Longobardi e punteggio di 15-21. Le monregalesi cercano il graffio definitivo conquistando altri due punti. Il muro di Grigolo vale 9 set-point sul 16-24. Il Montale annulla tre chance, anche grazie all'ace di Frangipane. Time-out di Solforati. Le padrone di casa si avvicinano pericolosamente, ma alla fine ci pensa Chiara Ripalbelli a togliere le castagne dal fuoco trovando il punto del 21-25.

QUARTO SET: fast vincente di Pizzolato ed Lpm sull'1-2. Reazione delle emiliane che mettono a segno un break di quattro punti consecutivi che vale il 5-2. Time-out chiesto da Solforati. La mossa produce gli effetti sperati, visto che si torna rapidamente in parità sul 5-5. Altri due punti messi in cascina per le pumine. Lpm a +4. Ace di Lancellotti e punteggio sul 12-14. Time-out chiesto da coach Ghibaudi sul 14-18. Le Pumine vogliono la vittoria e volano sul 16-23. Poco dopo arriva l'errore al servizio delle padrone di casa, che chiude set e match sul 17-25.

Matteo La Viola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium