/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2022, 16:47

Filippo Cosentino, il compositore albese al first round ballot per i Grammy Awards

Questa sera diretta sul sito del premio che decreterà i passaggi alle nomination nelle varie categorie. Due sono i suoi progetti presenti: la colonna sonora di "Carlotta the musical" e l'album strumentale "Heros"

"Carlotta the musical": i protagonisti alla "prima" di maggio scorso al teatro sociale "G. Busca" di Alba (Foto Fabio Santucci)

"Carlotta the musical": i protagonisti alla "prima" di maggio scorso al teatro sociale "G. Busca" di Alba (Foto Fabio Santucci)

Presente al first round ballot per i Grammy, con ben due progetti: e questa sera (15 novembre) alle ore 18 si saprà se l’avventura del noto compositore albese Filippo Cosentino continuerà in questa importante corsa al premio, considerato il più importante nel mondo della musica, e paragonato agli Oscar assegnati nel mondo del cinema.

«Al di là di quello che sarà il risultato di questo first round - afferma Filippo Consentino - sono già molto soddisfatto che due miei progetti musicali siano stati scelti. Questa gradita sorpresa è sicuramente uno stimolo a fare sempre di più, e mi gratifica per il lavoro svolto in queste due realizzazioni musicali».


Il compositore ha realizzato la colonna sonora di “Carlotta the musical” di James David Spellman: «Due anni fa sono stato contattato dall’autore che aveva vissuto per un periodo ad Alba, dove aveva studiato il territorio. Ho reputato da subito interessante la sua richiesta di collaborare con lui al progetto, e così abbiamo iniziato a conoscerci virtualmente, causa Covid19.

Ci siamo poi incontrati di persona ad ottobre 2021 e, nei mesi successivi, abbiamo lavorato assiduamente al musical, che è stato presentato in anteprima nello scorso mese di maggio al teatro sociale “G. Busca” di Alba, in una serata soldout, alla quale è stato presente come ospite Marco Berry.

Il musical racconta la storia di una cagnolina di nome Carlotta che deve imparare a cercare il tartufo: David Spellman ha portato così in scena la metafora dei rapporti di amicizia tra esseri umani, e quelli tra esseri umani e animali. Io ho realizzato la musica, le canzoni e la trama sono di James. Lo spettacolo è stato poi proposto con successo anche in teatri dell’est Italia».


Il secondo progetto riguarda l’album strumentale firmato da Cosentino dal titolo “Heros”: «”Heros” è l’antica parola greca da cui deriva la nostra parola “eroi”. È un disco nato tra gennaio e marzo scorsi,  edito da Ipogeo Records e registrato al Dragonfly Music Studio - Connected to music. L’etichetta discografica e lo studio di registrazione sono stati protagonisti anche per la colonna sonora del “Carlotta the musical”.

In questo lavoro strumentale propongo musica Rnb, sfumature di latin, e che strizza l’occhio alla musica anni ‘70/’80 Rnb hip-hop. Ho coinvolto diversi colleghi tra cui Daniele Bertone alla batteria e Danilo Mineo alle percussioni.
Non mancano le venature che ricordano il mio percorso nel jazz nazionale e internazionale. Questo progetto è entrato in candidatura nella categoria “Best new artist”.
Concludo ringraziando con il cuore il fonico Federico Mollo perché la pulizia del suono di un disco è fondamentale per renderlo competitivo».

Livio Oggero

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium