ELEZIONI REGIONALI
 / Eventi

Eventi | 02 novembre 2022, 18:52

Cuneo ritrova "Scrittorincittà": Ernesto Ferrero a Villa Tornaforte per l’anteprima della 24ª edizione

"Aria" il titolo della rassegna in programma dal 16 al 20 novembre. Tra gli ospiti attesi Ernesto Assante, Corrado Augias, Massimo Giannini, Pietro Grasso, Makkox, Ezio Mauro, Michela Murgia, Piergiorgio Odifreddi, Paolo Pagliaro, Pif e Domenico Quirico

Lo scrittore Ernesto Ferrero, ospite della presentazione tenuta a villa Tornaforte Aragno

Lo scrittore Ernesto Ferrero, ospite della presentazione tenuta a villa Tornaforte Aragno

E' stato Ernesto Ferrero, con il suo 'Album di famiglia', ad accompagnare la presentazione riservata alla stampa e a 'opinion leader' dell'intera regione del programma ufficiale dell'edizione numero 24 di Scrittorincittà.

La tradizionale manifestazione letteraria cuneese, in arrivo in città dal 16 al 20 novembre, è stata illustrata nel corso di un incontro tenuto nel pomeriggio di oggi (mercoledì 2 novembre) a villa Tornaforte Aragno di Cuneo. Presenti per l'occasione la sindaca Patrizia Manassero, gli assessori Alessandro Spedale, Cristina Clerico, Gianfranco Demichelis e Luca Pellegrino, ma anche il vicepresidente della Fondazione CRC Enrico Collidà, Luca Chiapella presidente di Confcommercio Cuneo e il direttore di Confindustria Cuneo Giuliana Cirio.

Un'edizione, quella di quest'anno, che rappresenta per la manifestazione un vero e proprio 'ritorno alla normalità' e agli eventi in presenza. Il tema principale sarà 'Aria'. Tra gli ospiti attesi Ernesto Assante, Corrado Augias, Roberto Battiston, Vera Gheno, Massimo Giannini, Pietro Grasso, Bjorn Larsson, Makkox, Marco Malvaldi, Ezio Mauro, Michela Murgia, Piergiorgio Odifreddi, Paolo Pagliaro, Pif e Domenico Quirico.

"È invisibile, e ci accorgiamo di lei solo se manca. È leggera, leggerissima, e diventa forte solo quando si muove. È intorno a noi, è dentro di noi, fa parte di noi - hanno detto gli organizzatori del festival - . Gli ultimi due anni ci hanno spinti a guardare spesso in orizzontale: la nostra giornata corta, le cose usuali. È tempo di cominciare a guardare oltre, di dare uno sguardo nuovo alle cose. Aria è lo spazio che abbiamo davanti per costruire, essere liberi, muoverci. Aria è quella che manca quando ci sentiamo oppressi. Aria è l’ora di diritto che abbiamo tutti, anche in carcere".



"Le parole dei libri rimangono nell’aria, fuggono dalla carta e ci accompagnano, cambiandoci. L’aria diventa una riflessione sul senso delle cose, attraverso le parole e le immagini. È respirare per sentirsi vivi, è amore per il pianeta e per la sua natura, è la forza dello sport, è la scienza che ci permette di progredire. Con i ragazzi e le ragazze, l’aria è lo spazio per volare, è il luogo della fantasia, è quella che manca quando ti innamori e non sai che fare. È quella che vuoi, e la desideri tanto, dopo due anni passati chiusi in casa. È uno spazio da costruire, insieme. Aria è una città da pensare, che non è fatta solo di edifici e strade, ma soprattutto di quello che le riempie. Nel 2013 scrittorincittà ragionava di Terra, terra! Il tema del 2022 quest’anno completa un ciclo decennale. Se sotto di noi c’è la terra, l’aria è soprattutto sopra, dove guardiamo se puntiamo lontano, dove guardiamo se proviamo a trovare il nostro posto nel mondo".

"Scrittorincittà si presenta oggi in una location sontuosa, che è proprio quella che si merita - ha detto Cristina Clerico (foto sotto) - . Una manifestazione che torna in presenza è che si conferma come punta dell'iceberg di un'attività di promozione della lettura che quotidianamente promuoviamo; il libro vogliamo sia compagno di viaggio di tutti i nostri concittadini".

"Murati nell'eterno presente dei social siamo sudditi del nulla, zombi veri e propri che dettano il futuro delle democrazie e che solo la lettura può salvare - ha detto Ferrero nel suo intervento - . Per questo manifestazioni come questa sono importanti, perché il racconto crea e cementa la comunità".

Domani, 3 novembre, la presentazione del programma al pubblico con Gek Tessaro, alle 18 al cinema Monviso.

Simone Giraudi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium