/ Sport

Sport | 25 settembre 2022, 09:32

Volley femminile: il Racing Club de Cannes batte Cuneo in finale e si aggiudica il Trofeo Alpi de Mare

Cuneo Granda S.Bernardo sconfitta 3-1 nella finale. Terzo posto per la LPM BAM Mondovì

Il Racing Club de Cannes ha superato la LPM BAM Mondovì in semifinale e la Cuneo Granda S.Bernardo in finale (credit Danilo Ninotto)

Il Racing Club de Cannes ha superato la LPM BAM Mondovì in semifinale e la Cuneo Granda S.Bernardo in finale (credit Danilo Ninotto)

Il secondo Trofeo Alpi del Mare va al Racing Club de Cannes, che supera 3-1 in finale la Cuneo Granda S.Bernardo. Il terzo posto è della LPM BAM Mondovì, che batte in rimonta 3-1 il Volero Le Cannet.

Davanti a oltre cinquecento spettatori le due finali hanno regalato scambi lunghi e sprazzi di bel gioco a un mese dall'inizio dei campionati italiano e francese. A consegnare la coppa alla capitana del Racing Club de Cannes Bernarda Brcic Claudia Martin, componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CRC e delegato provinciale del CONI. Il Trofeo Alpi del Mare, organizzato grazie al sostegno di Fondazione CRC e ATL del Cuneese, ha rappresentato per i tifosi cuneesi un'ottima occasione per conoscere il nuovo tecnico Emanuele Zanini e per vedere per la prima volta le gatte in azione tra le mura amiche. 

LPM BAM MONDOVÌ - VOLERO LE CANNET

Nel primo set della finale per il terzo e quarto posto il Volero Le Cannet piazza un'accelerazione sul 15-15: è quella decisiva, perché la LPM BAM Mondovì rimane incollata fino alla fine ma deve soccombere. Nel secondo parziale le monregalesi partono fortissimo e mantengono sempre un buon margine fino al finale, quando le francesi tornano sotto senza però riuscire a trovare l'aggancio. Mondovì fa suo anche il terzo parziale senza troppi patemi, mentre il quarto è in bilico fino al 21-21, quando Longobardi sale in cattedra e trascina le sue alla vittoria. Top scorer del match una super Clara Decortes da ventitré punti con 3 muri e il 47% in attacco; sugli scudi anche Grigolo (17 punti) e Pizzolato (14 con 4 muri). Al Volero Le Cannet non bastano i 17 punti di Popova. 

CRONACA

PRIMO SET Punto a punto fino al 15-15, quando il Volero Le Cannet accelera e si porta sul 15-20. La LPM BAM Mondovì non ci sta e risale fino al 19-22, ma le francesi non si fanno rimontare e si aggiudicano il primo parziale con il punteggio di 23-25 (0-1). Tabellino: 11 Decortes, 6 Popova

SECONDO SET Partenza sprint della LPM BAM Mondovì, che vola sul 7-2. Il Volero Le Cannet prova a rientrare sfruttando un'infrazione di Mondovì, un ace di Medeiros e un bel diagonale di Kotikova, ma la LPM BAM Mondovì mantiene sempre un buon margine di vantaggio (14-10). Monregalesi sempre in controllo (18-13); sul 21-15 Grsic chiama a colloquio le sue. Il Volero Le Cannet arriva fino al 21-23, poi un muro di Grigolo e un errore dai nove metri di Kotikova consegnano il parziale alla LPM BAM Mondovì: 1-1 (25-22). Tabellino: 6 Grigolo, Decortes, 5 Kotikova

TERZO SET Sul 3-1 per la LPM BAM Mondovì Grsic spende il primo time out. Il Volero Le Cannet perfeziona l'aggancio sul 9-9, poi inizia una fase punto a punto che viene interrotta dal nuovo allungo monregalese (16-12). La neoentrata Akimova trascina le francesi fino al 18-16, ma un muro di Decortes e un'incomprensione nella metà campo del Le Cannet riportano avanti la LPM BAM Mondovì (22-16). Grigolo risolve uno scambio lunghissimo, poi un muro e una fast di Pizzolato chiudono i conti sul 25-19: LPM BAM Mondovì avanti 2-1. Tabellino: 6 Pizzolato, 5 Grigolo, Mayer

QUARTO SET C'è equilibrio fino al 5-5, quando due ace consecutivi di Pizzolato confezionano il primo break. La LPM BAM Mondovì scava il solco ma il Volero Le Cannet non demorde e trova l'aggancio sul 14-14 con un ace di Popova. Un bell'attacco in parallela di Grigolo e un errore di Akimova valgono la nuova accelerazione monregalese (19-16), alla quale però le francesi rispondono prontamente portandosi sul 19-21. Una slash di Decortes sigla il 21-21 sul quale Grsic chiede time out. C'è la firma di Longobardi sull'allungo decisivo della LPM BAM Mondovì, che conquista set (25-22) e match (3-1). Tabellino: 6 Popova, Mayer, 5 Longobardi

LPM BAM MONDOVÌ - VOLERO LE CANNET 3-1 (23-25, 25-22, 25-19, 25-22)

LPM BAM MONDOVÌ Zech, Longobardi 10, Giubilato 2, Colzi 5, Pizzolato 14, Grigolo 17, Riparbelli 1, Giroldi, Takagui, Bisconti (L). N.e. Populini. All. Solforati, vice all. Basso

VOLERO LE CANNET Medeiros 6, Kobzar, Kotikova 8, Yaneva 10, Staniulyte 5, Badie 2, Kochurina 4, Popova 17, Mayer 11, Tabacuks 3, Simanikhina (L), Wang (L), Akimova 3. N.e. Cisse, Schalk, El Rhaffouli. All. Grsic, vice all. Knudsen/Pejovic

NOTE Arbitri: Antonio Marigliano e Marco Pasin. Durata set: 22', 24', 22', '. Totale: 1h32'. LPM BAM Mondovì: 9 muri, 5 ace, 6 errori in battuta, 40% in attacco, 48% (20%) in ricezione. Volero Le Cannet: 11 muri, 8 ace, 10 errori in battuta, 38% in attacco, 52% (19%) in ricezione. 

CUNEO GRANDA S.BERNARDO - RACING CLUB DE CANNES

Nel remake della finale del 2021 la Cuneo Granda S.Bernardo paga le fatiche dei cinque set della semifinale e la mancanza di alternative in panchina e cede con onore al Racing Club de Cannes, più fresco e con maggiori opzioni. Per coach Zanini comunque tante indicazioni utili per le prossime settimane di lavoro e buoni segnali soprattutto da Diop, che sebbene non in condizioni ottimali ha battezzato il suo esordio con la maglia di Cuneo con diciotto punti e il 44% in attacco, e da Szakmáry, autrice di scelte intelligenti in attacco e con una buona presenza a muro. A partire da lunedì 26 il nuovo coach della Cuneo Granda S.Bernardo potrà contare anche su Lucille Gicquel, che ha raggiunto la squadra proprio durante la finale accolta da un'ovazione dei tifosi cuneesi. In settimana è previsto anche l'arrivo della schiacciatrice statunitense Dani Drews, mentre la sua connazionale Anna Hall si aggregherà al gruppo al termine dei Mondiali.

NOEMI SIGNORILE, PALLEGGIATRICE CUNEO GRANDA S.BERNARDO «Oggi c'era tanta stanchezza ma non abbiamo mai mollato. Ci sono buoni presupposti per il futuro, sono soddisfatta. È stato bello tornare a giocare da attaccante in semifinale, mi sono divertita. L'impatto con Emanuele Zanini è stato positivo. In questi primi giorni abbiamo lavorato tantissimo, anche su uno schema diverso nel muro difesa; sappiamo che c'è ancora tanto da fare, ma le sensazioni sono molto buone».

CRONACA

PRIMO SET Coach Zanini recupera Diop e la schiera in diagonale con Signorile confermando Szakmáry e Magazza schiacciatrici, Caruso e Cecconello centrali, Caravello libero. Coach Schiavo replica con Zatkovic opposta a Brcic, Felix e Gates centrali, Lazic e Snyder in banda, Gelin libero. Subito Diop protagonista con in attacco e a muro in una fase iniziale caratterizzata da un grande equilibrio (7-9). Sull'8-11 Zanini chiede il primo time out. L'ace di Felix e la palla ben giocata da Lazic sulle mani del muro cuneese per il più cinque. Un'infrazione del Racing Club de Cannes dà il la al tentativo di rimonta cuneese, che passa da Szakmáry dopo una bella difesa di Caravello per proseguire con un errore in attacco delle francesi (11-13). Monster block di Cecconello e coach Schiavo ferma il gioco. Due infrazioni consecutive della Cuneo Granda S.Bernardo e un ace di Zatkovic portano il Racing Club de Cannes sul 12-16. Le francesi accelerano ancora e la Cuneo Granda S.Bernardo va in confusione: 14-20 e Zanini chiama a colloquio le sue. Diop chiude uno scambio prolungato e va a segno dai nove metri, poi Zatkovic spara in rete un attacco e Magazza trova le mani del muro: parziale di 4-0 e sul 18-22 è Schiavo a interrompere il gioco. Doppia Zatkovic regala il primo set ball alle sue, annullato dalla fast di Caruso, poi chiude i conti sul 19-25 (0-1). Tabellino: 7 Diop, 6 Zatkovic

SECONDO SET Dal 2-4 al 6-4: la Cuneo Granda S.Bernardo trova il primo break del match. Sull'ottimo turno al servizio di Szakmáry Diop e Magazza mettono giù due palloni che valgono l'8-4, sul quale arriva il time out di coach Schiavo. Snyder stoppa Szakmáry a muro, poi mette a segno l'ace del 12-10. Bel duello a distanza tra Zatkovic e Diop (14-12). Il Racing Club de Cannes impatta sul 16-16 grazie a Laak e due colpi ben giocati sulle mani del muro cuneese. Dopo il time out richiesto da Zanini la Cuneo Granda S.Bernardo torna a condurre con il diagonale di Diop e l'errore in attacco di Cannes: 19-17. Szakmáry si prende la scena con un attacco e con un muro da applausi: 21-17 e time out per la panchina ospite. Diop continua a fare male alla seconda linea del Racing Club de Cannes, che risale fino al 24-22 ma deve arrendersi all'ennesimo attacco dell'opposta cuneese: 1-1 (25-22). Tabellino: Snyder 7, Diop 6  

TERZO SET Il Racing Club de Cannes spinge subito sull'acceleratore: 2-5. Francesi avanti fino al 4-7, poi Diop trascina la Cuneo Granda S.Bernardo all'aggancio, sul quale c'è il time out per Schiavo. Diop fermata due volte di fila a muro e le ospiti allungano sull'11-14, sul quale Zanini interrompe il gioco. Il muro di Cecconello avvia il tentativo di rimonta cuneese, aiutato dall'attacco out di Lazic, ma è un'illusione, perché il Racing Club de Cannes è in fiducia e vola sul 13-19. Zanini inserisce Agrifoglio nel finale, ma il set è ormai segnato: il Racing Club de Cannes passa a condurre 1-2 (18-25). I tecnici delle due squadre si confrontano e, in considerazione dei problemi fisici accusati da alcune giocatrici della Cuneo Granda S.Bernardo e in accordo con gli arbitri, decidono che la finale del Trofeo Alpi del Mare finisce qui, con il successo del Cannes. Le due formazioni disputeranno un quarto set ai quindici, ininfluente per l'assegnazione del trofeo. Tabellino: 5 Snyder, Diop, 4 Felix

QUARTO SET Zanini torna all'assetto della semifinale con il doppio palleggiatore e Diop in panchina. Due muri di Sara Caruso tengono la Cuneo Granda S.Bernardo in scia (2-4). Moto d'orgoglio delle gatte, che con le ultime energie rimangono in partita fino all'ultimo e passano addirittura a condurre con il muro di Szakmáry che vale il 10-9. Dopo il time out richiesto da Schiavo Szakmáry trascina le sue al set ball (14-12), ma le francesi impattano sul 14-14. Con due muri consecutivi il Racing Club de Cannes si aggiudica anche il quarto parziale (17-19): 1-3. Tabellino: 8 Szakmáry, 5 Zatkovic

CUNEO GRANDA S.BERNARDO - RACING CLUB DE CANNES 1-3 (19-25, 25-22, 18-25, 17-19)

Cuneo Granda S.Bernardo Cecconello 8, Caravello (L), Basso, Agrifoglio, Szakmáry 17, Magazza 7, Signorile, Caruso 9, Diop 18, Montabone. N.e. Kuznetsova, Gay, Filippini. All. Zanini, vice all. Petruzzelli

Racing Club de Cannes Felix 11, Gray 2, Gelin (L), Snyder 20, Andriamaherizo, Zatkovic 13, Gatard, Marquet (L2), Laak 5, Lazic 9, Brcic 5, Gates 5. N.e. Troca. All. Schiavo, vice all. Panigalli 

NOTE Arbitri: Alessandro Rossi e Simone Cavicchi. Durata set: 26', 27', 27'.Cuneo Granda S.Bernardo: 7 muri, 2 ace, 10 errori in battuta, 34% in attacco, 52% (28%) in ricezione. Racing Club de Cannes: 15 muri, 5 ace, 8 errori in battuta, 35% in attacco, 34% (24%) in ricezione.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium