/ Cronaca

Cronaca | 19 settembre 2022, 17:19

Nascose tre cellulari nel bagno della cella: condannato un detenuto del Cerialdo

Sono tre gli episodi avvenuti a pochi giorni di distanza nel carcere di Cuneo. L’imputato, recidivo, è stato condannato in abbreviato a dieci mesi di reclusione

Il carcere "Cerialdo" a Cuneo

Il carcere "Cerialdo" a Cuneo

In tre diverse occasioni aveva ricevuto un telefono cellulare e ogni volta aveva nascosto il dispositivo nel bagno della cella all'interno della quale era recluso nella casa circondariale di Cerialdo. 

Questo quanto sostenuto dalla Procura nei confronti del 40enne D.D.M., tuttora detenuto, che dopo essere scoperto venne rinviato a giudizio al Tribunale a Cuneo con l’accusa di “accesso indebito a dispositivi idonei alla comunicazione da parte di soggetti detenuti”.

Tutti gli episodi risalgono al gennaio 2021: la prima volta l'uomo ricevette il telefonino da ignoti nella mattina del 18 e nello stesso pomeriggio l'apparecchio gli venne  sequestrato; il secondo episodio avvenne il 23 dello stesso mese, alle 10 del mattino, e il terzo in quella stessa giornata, alle ore 17. 

D.D.M., recidivo infraquinquiennale, ha scelto di essere giudicato con rito abbreviato. Il giudice l’ha condannato a dieci mesi di reclusione.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium