/ Attualità

Attualità | 16 agosto 2022, 15:31

Giuseppe Rivetti: Mario Sandri lo ricorda a pochi giorni dalla scomparsa

«Conoscevo Giuseppe molto bene. È stato un uomo che ha sempre amato il confronto sulle diverse tematiche agricole, grande rappresentante del territorio» dichiara il consigliere e produttore vinicolo

Giuseppe Rivetti aveva 82 anni. Figura importante che ha dato voce all'agricoltura del territorio albese

Giuseppe Rivetti aveva 82 anni. Figura importante che ha dato voce all'agricoltura del territorio albese

L’importanza dell’agricoltura in ogni sua forma, settore primario dell’economia capace di dare un valore al territorio. Questo è sempre stato il “mantra” di Giuseppe Rivetti, scomparso qualche giorno fa all’età di 82 anni, dopo un breve malattia che lo aveva colpito negli ultimi sei mesi, trascorsi nella casa di riposo l’Alba Rosa di Piozzo. Un uomo che si è sempre prodigato per dare voce agli agricoltori del territorio dell’albese, sia in Comune in cui è stato anche assessore, sia come segretario di zona della Coldiretti, fin dagli anni ’80 e ’90.

Lo ricorda con commozione e onore il consigliere comunale Mario Sandri che, con Rivetti aveva instaurato un rapporto di amicizia e stima reciproca: «Conoscevo Giuseppe molto bene. È stato un uomo che ha sempre amato il confronto sulle diverse tematiche agricole, grande rappresentante del territorio, sempre pronto a portare nelle diverse commissioni le criticità da risolvere, a favore degli agricoltori. Anche grazie a figure come le sue, capaci di credere nei valori del settore primario, siamo riusciti ad ottenere il riconoscimento Unesco.

Rivetti aveva capito l’importanza fondamentale dell’agricoltura che, in mondo come il nostro dove si cerca di più la tecnologia, sempre essere messa un po’ da parte. Mi ricordo che io e lui eravamo d’accordo sul dire che a pranzo e cena il cibo è presente grazie alle coltivazioni.

Sembra una stupidaggine ma se non si valorizza l’agricoltura, rispettando di più l’ambiente, diventerà sempre più difficile trovare il cibo… Faccio ancora le mie condoglianze alla famiglia e ringrazio Giuseppe per ciò che mi ha insegnato».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium