/ Politica

Politica | 15 agosto 2022, 12:08

VERSO LE ELEZIONI Centrosinistra, Fiammetta Rosso al Senato al posto di Mauro Calderoni?

L’assessore alle Politiche sociali del Comune di Saluzzo, coordinatrice regionale di Sinistra Italiana, in predicato per il posto sul collegio uninominale che fino a ieri risultava essere appannaggio del “suo” sindaco

Fiammetta Rosso con Marco Grimaldi

Fiammetta Rosso con Marco Grimaldi

Fiammetta Rosso, 50 anni, avvocato, assessore alle Politiche sociali nel Comune di Saluzzo, coordinatrice regionale di Sinistra Italiana, il soggetto politico che ha in Nicola Fratoianni il referente nazionale, potrebbe essere la candidata sul collegio senatoriale uninominale del Piemonte2 per il centrosinistra.

“Ancora non mi è stato ufficializzato nulla – spiega il coordinatore provinciale di Sinistra Italiana, Mario Craveroma parrebbe proprio di sì”.

Analoga considerazione arriva da Livio Berardo, esponente di punta della medesima formazione politica. Nonostante manchi il crisma dell’ufficialità, l’indiscrezione agita in queste ore le acque del Partito Democratico cuneese, che aveva indicato per quel ruolo il segretario provinciale e sindaco di Saluzzo, Mauro Calderoni.

Calderoni tace ma non è pensabile che con Rosso, che siede in giunta al suo fianco, non ci sia stata interlocuzione nella serata di ieri, quando la questione è stata portata sul tavolo del Nazareno.
Sinistra Italiana ha siglato un accordo col Pd e in Piemonte – dove vanta una discreta presenza - ha ottenuto alcune candidature tra cui appunto, oltre al capogruppo regionale Marco Grimaldi, quella di Fiammetta Rosso in quanto coordinatrice regionale del partito.

Si tratta di una candidatura di servizio essendo diffuso il sentore che vi siano realisticamente poche chances di elezione in un’area dove i sondaggi indicano in forte vantaggio il centrodestra.
È tuttavia curioso osservare come, a poche giorni dalla chiusura delle liste, la pallina corra, come impazzita, su un tavolo che assume sempre più le caratteristiche di una roulette.

Il “nodo saluzzese” andrà sciolto nelle prossime ore: o Calderoni, cavallerescamente, cederà il passo al “suo” assessore o l’assessore, di fronte all’autorevolezza del “suo” sindaco, farà un passo indietro liberando però in questo modo a favore del Pd una casella spettante alla Sinistra.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium